Croazia, schianto con l'auto: Andrea Bellingardo muore a 19 anni nella sua prima vacanza con gli amici

Il funerale del 19enne verrà celebrato nella parrocchia di Corte a Piove di Sacco da don Antonio Brugnolo

Andrea Bellingardo morto in Croazia mentre era in vacanza con gli amici
di Cesare Arcolini
4 Minuti di Lettura
Martedì 2 Agosto 2022, 09:41 - Ultimo aggiornamento: 09:49

Andrea Bellingardo avrebbe festeggiato il ventesimo compleanno il 20 agosto. Un giovane amante della vita, vivace, che credeva nell'amicizia. Un leader nel gruppo, ma mai sopra le righe. Amava le moto, lo sport, i viaggi e l'avventura. Una persona con la testa sulle spalle a dispetto della giovane età, una presenza che nel gruppo non passava inosservata. Quel classico amico che tutti vorrebbero avere. Ed ora non c'è più morto durante la sua prima vacanza con gli amici in Croazia. A piangerlo sono mamma Marina, papà Massimo e la sorella maggiore Beatrice. Sui social sono piovute le attestazioni di vicinanza al 19enne. Una più delle altre racchiude l'essenza di questo ragazzo. La scrive l'amico Denis: «Non penso esistano parole per quello che stiamo provando Andrea, la tua famiglia, io, i tuoi amici. Eri una delle persone più simpatiche, genuine, sincere, sportive che conoscessi. Le tue follie, manie, battute, risate, saranno insostituibili. Il giorno prima di questa tragedia mi avevi detto: Mi manchi. Ci vediamo presto in paradiso».

Malore improvviso in casa, morto Sergio Giammaria: aveva solo 44 anni. Dramma a Fermo


IL SUPPORTO
Vicinanza alla famiglia di Andrea è stata espressa anche dal sindaco di Piove di Sacco, Davide Gianella: «Non ci sono parole per commentare un lutto di questa portata. Da padre, non voglio neppure pensare a cosa stanno provando i suoi genitori. A nome dell'intera amministrazione comunale, porto le più sentite condoglianze alla famiglia Bellingardo, con la speranza che i genitori e gli affetti più cari della vittima sappiano con il tempo rialzarsi da questa immane tragedia». Una parte della compagnia coinvolta nell'incidente, formata da ragazzi e ragazze, è residente a Campolongo Maggiore in provincia di Venezia. «Esprimo a nome mio e dell'amministrazione le più sentite condoglianze alla famiglia Bellingardo. Restiamo a disposizione delle famiglie di Campolongo coinvolte per ogni necessità, confidando in una positiva e veloce evoluzione clinica dei ragazzi feriti» ha aggiunto l'assessore di Campolongo Mattia Gastaldi.


IL CORDOGLIO
Appena giungerà il nullaosta dell'autorità giudiziaria croata, il funerale del 19enne verrà celebrato nella parrocchia di Corte da don Antonio Brugnolo. Nei riti religiosi di ieri è stato fatto un accenno a quanto è capitato e si è chiesto di pregare per la giovane vita spezzata.
Una delle realtà sportive più conosciute nella frazione è proprio la Polisportiva Corte dove milita uno degli amici di Andrea che è rimasto coinvolto nell'incidente di sabato e ora, pur non essendo rimasto ferito in modo grave, è in stato di choc. «La Polisportiva si stringe all'enorme dolore della famiglia Bellingardo per la perdita del figlio Andrea» hanno commentato i vertici del gruppo sportivo. Nel frattempo i genitori della vittima, appena hanno appreso del tragico incidente, sono corsi in Croazia per riconoscere la salma e vedere per l'ultima volta il figlio amatissimo.

IL PROFILO
Andrea si era diplomato all'istituto De Nicola di Piove di Sacco e da qualche tempo aveva cominciato a lavorare come apprendista falegname. Era un appassionato di sport e in particolare del fitness, assiduo frequentatore della palestra tanto da postare sui suoi profili social video e foto del suo fisico sempre più definito. Ma amava anche la musica, era affascinato dalle auto e soprattutto dalle moto, tanto averne una tutta sua. E poi amava le vacanze in compagnia del folto gruppo di amici. A Jesolo soprattutto, dove era stato anche le scorse estati, mentre quest'anno la comitiva aveva raggiunto Pag, una delle mete più gettonate dai ragazzi sulle coste croate.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA