Lecce, focolaio Covid in Oncologia: muore donna di 49 anni. È la settima vittima, indagano i Nas

Lecce, cluster in Oncologia: muore donna di 49 anni. È la settima vittima: indagano i Nas
2 Minuti di Lettura

Aveva 49 anni, la settima vittima del focolaio Covid scoperto nel reparto di Oncologia dell'ospedale Vito Fazzi di Lecce. La donna, originaria di Racale (Lecce) è stata ricoverata lo scorso 27 febbraio, ma la positività al virus è stata individuata solo in un secondo momento, il 3 marzo.

Covid, esplodono i casi in famiglia. A Nepi anziani positivi all'antigenico anche se vaccinati

Stando alle ricostruzioni fatte, le sue condizioni sono peggiorate progressivamente: febbre molto alta, difficoltà respiratorie e una polmonite bilaterale. La donna era quindi stata trasferita nel reparto di terapia intensiva del Dea dove è morta nella mattinata di ieri.

Contagiati dopo il vaccino nella Rsa Ricoverati in ospedale due anziani

Le indagini

Sul caso del focolaio esploso nel reparto di Oncologia, il magistrato Donatina Buffelli ha aperto un fascicolo dopo le denunce di alcuni familiari delle vittime. Ad oggi sono stati presentati cinque esposti in Procura. Nei giorni scorsi i carabinieri del Nas hanno acquisito gli atti relativi all'adozione dei protocolli anti contagio per il coronavirus attuati nell'ospedale. A dare l'annuncio della morte è stato il figlio della donna, che ha scritto un messaggio sulla propria bacheca di Facebook.

 

Lunedì 22 Marzo 2021, 14:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA