Coronavirus, la volata dei campioni per il Gemelli e lo Spallanzani

Mercoledì 25 Marzo 2020 di Lorenzo De Cicco

Dopo attori, registi, cantanti, scrittori, autori e conduttori tv, anche il mondo dello sport scende in campo per sostenere la campagna del Messaggero a favore dell'istituto Spallanzani e del policlinico Gemelli, i due avamposti di Roma nella guerra al Covid-19. Guerra ancora lunga, ecco perché è decisivo fornire il prima possibile a medici e infermieri le armi necessarie per combattere il Coronavirus: nuovi respiratori e più letti per la terapia intensiva. Macchinari che saranno consegnati chiavi in mano a chi è in corsia, grazie alla gara di solidarietà dei nostri lettori, senza passare dalle aste e dalle relative lungaggini della burocrazia. Anche il bollettino di ieri rivela che siamo nel pieno dell'emergenza, non solo al Nord. Nel Lazio è stata la giornata con più morti, per questo è fondamentale fare in modo che Roma e il Centro Italia si facciano trovare pronti. Per evitare di trovarsi davanti a una scelta drammatica: decidere chi dover salvare.
 

LE VOCI In una settimana, la partecipazione dei nostri lettori è cresciuta di ora in ora e le donazioni si sono fatte sempre più generose. Sono fioccate adesioni dal mondo dello spettacolo, della cultura, della televisione. Anche assi e bandiere dello sport rispondono: presente. Daniele De Rossi, che ha già donato il sangue nel momento in cui ce n'era maggior bisogno, ora incoraggia a «sostenere Spallanzani e Gemelli, due istituzioni in prima linea» per arginare il contagio. Si schiera per «due eccellenze romane» Luca Marchegiani. Lo stesso dice Juan Sebastian Veron, indimenticato idolo biancoceleste, che dall'Argentina sente di continuo gli amici romani. O, tornando alla sponda giallorossa, un mito come Roberto Pruzzo e un grande ex come David Pizarro.

Tutti i personaggi che sostengono #battiilvirusconilmessaggero

«Tramite la campagna del Messaggero possiamo aiutare gli eroi del Gemelli e dello Spallanzani, che sono in prima linea e hanno bisogno di noi, tutti possiamo donare», esorta Paolo Di Canio, bandiera della Lazio prima, ora popolare commentatore tv. Non solo calcio: per vincere la battaglia contro il Covid, scende in campo un mito del tennis come Adriano Panatta, un asso della nazionale di beach volley come Daniele Lupo e poi Simona Quadarella, campionessa mondiale di nuoto e Alessandra Sensini, leggenda del windsurf, ora vicepresidente del Coni. Perché questa partita si vince solo con lo sforzo di tutti. 

Ecco le coordinate bancarie necessarie per la sottoscrizione. Il conto è aperto in Banca Finnat e intestato a «IL MESSAGGERO PER L'EMERGENZA CORONAVIRUS»; il codice IBAN di riferimento è IT31T0308703200CC0100061037
 

Ultimo aggiornamento: 26 Marzo, 08:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA