CORONAVIRUS

Coronavirus, a Novara bare in coda per la cremazione: lo strazio dei parenti

Martedì 24 Marzo 2020
Coronavirus, a Novara bare in coda per la cremazione: lo strazio dei parenti

Le bare in attesa, in coda. Una scena tristissima, dovuta sempre al coronavirus. «Dalla nostra città, nei giorni scorsi, è stato chiesto di mettere a disposizione un luogo dove ricoverare le salme della Val Seriana destinate alla cremazione. D'accordo con il Parroco, don Mario, è stata aperta la chiesa di San Giuseppe, sistemati e numerati i banchi e ieri sono arrivate le prime bare; il presidio è garantito, in modo sommesso, dai volontari della Protezione Civile, presenti dalla mattina alla sera per ricevere i carri funebri ed i documenti dei defunti. Nella giornata di lunedì sono arrivate 17 bare». Lo rende noto il sindaco di Seriate, Cristian Vezzoli. «L'esercito con la collaborazione del Comando Provinciale dei Carabinieri curerà il trasporto fuori regione dei feretri per la cremazione - aggiunge -; le ceneri torneranno poi a famigliari tramite l'arma dei Carabinieri che, in questo modo, intende dimostrare la vicinanza alle famiglie nel momento del dolore. Nei prossimi giorni e fino a quando sarà necessario, la chiesa di San Giuseppe resterà a disposizione per questo servizio che, da solo, dà l'idea del momento drammatico che la nostra provincia sta vivendo. Di fronte a queste necessità non resta che mettersi a servizio e, per chi ha fede, pregare».

Coronavirus, a Piacenza forno crematorio del cimitero in tilt: 100 bare accatastate

Numerosi parenti di persone decedute in questi giorni all'ospedale di Novara hanno chiesto che i loro congiunti venissero cremati ma le strutture abilitate, a Novara e a Trecate, non riescono a smaltire le richieste. Sono decine le bare arrivate a Trecate da Bergamo; il tempo per una cremazione è lungo, almeno un paio d'ore, per cui il rischio è che finiscano gli spazi all'obitorio dell'Aou di Novara. Il Comune di Novara per sopperire all'emergenza ha pensato a una soluzione presso il cimitero comunale: le bare, se sarà il caso, verranno stoccate in un'apposita area che è stata ultimata proprio oggi. Successivamente verrà dato corso alla cremazione, al cimitero di Novara o alla struttura di Trecate.
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua