CORONAVIRUS

Coronavirus, ​passeggiate, jogging e portare fuori il cane? Il Viminale: si può, mantenere distanza di un metro

Giovedì 12 Marzo 2020 di Mauro Evangelisti
Coronavirus, ​passeggiate, jogging e portare fuori il cane? Il Viminale: si può, mantenere distanza di un metro

Posso andare a fare jogging oppure una passeggiata ora che il Paese è stato chiuso dai vari decreti del presidente del Consiglio per contrastare la diffusione del Covid-19? Puoi, ma non devi. In sintesi: non è stata proibita, apertamente, l’attività sportiva all’aperto purché sia svolta da soli e mantenendo le distanze di sicurezza. 

Il Viminale: attività all'aperto consentite, ma mantenere distanza di un metro. Gli spostamenti sono consentiti per «comprovate esigenze primarie non rinviabili» tra le quali: «approvvigionamento alimentare, gestione quotidiana degli animali domestici» e «per svolgere attività motoria e sportiva all'aperto, rispettando la distanza interpersonale di almeno un metro». Lo ribadisce la nuova circolare del Viminale firmata dal capo di gabinetto Matteo Piantedosi, che fornisce l'interpretazione dell'ultimo Dpcm firmato da Conte.

Coronavirus Italia, i furbetti del decreto: ecco i primi 200 denunciati

Coronavirus, Blocco a metà, ecco le nuove regole. Conte: chiuse attività commerciali, aperte farmacie, edicole e alimentari

Sul sito del ministero dell’Interno, dunque, viene detto apertamente nella grafica che riassume “le regole per gli spostamenti” rispondendo alla domanda “è consentito fare attività motoria all’aperto?”: «Lo sport e le attività motorie svolte negli spazi aperti sono ammessi nel rispetto della distanza interpersonale di un metro. In ogni caso bisogna evitare assembramenti». Alla domanda successiva “posso uscire con il cane?” il Viminale risponde: «Sì, per la gestione quotidiana delle sue esigenze fisiologiche e per i controlli veterinari».
 


Perché però si deve evitare di andare a fare jogging? Prima di tutto in questa fase è necessario restare a casa il più possibile, inoltre in caso di infortunio si rischia di ingolfare ulteriormente i pronto soccorso che in questi giorni sono in grande difficoltà.

Boccia ribadisce: passeggiata non vietata. «Faccio un appello, in questi 15 giorni diamo una spinta forte al contenimento del contagio. Più stiamo in casa e meglio è. Non si poteva fare una norma che vietasse di uscire per un giro del palazzo, per la spesa, per portare fuori il cane, ma andare a cena da amici è assolutamente sconsigliabile. La passeggiata al parco si può fare, ma già a correre si mettono in difficoltà gli altri. Meglio se restiamo in casa». Così il ministro Francesco Boccia alla Vita in Diretta sulla Rai.
 

 

Ultimo aggiornamento: 19:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche