​Giulia Bongiorno, ferita da una lastra di marmo a Catania, lascia il tribunale in sedia a rotelle

Sabato 3 Ottobre 2020
1
Bongiorno ferita da una lastra di marmo lascia il tribunale in sedia a rotelle: «Chiederemo a Bonafede»

Ferita da una lastra di marmo staccatasi da una parete, l'avvocato Bongiorno ha lascia il tribunale in sedia a rotelle.  «Voglio raccontare una nota a margine davvero surreale: l'avvocato Bongiorno è entrata in Tribunale sulla sue gambe ed è uscita sulla sedia a rotelle perché in attesa che il giudice uscisse dalla camera di consiglio una lastra di marmo di 50 kg si è staccata dalla parete piombando sulla caviglia di Giulia Bongiorno, arrivata a metà tra la caviglia e il tendine. Ditemi voi se è normale».
 

Lo ha detto Matteo Salvini durante la conferenza stampa a Catania. «Ovviamente la responsabilità non la do al Presidente del Tribunale - dice - chiedo al ministro Bonafede se è normale che in un tribunale si stacchino lastre di marmo sulle gambe degli avvocati presenti. Penso che si chiuderà un processo e se ne aprirà un altro». «L'immagine che diamo dell'italia nel mondo è quantomeno particolare», ha detto.
 

Giulia Bongiorno, l'incidente a Catania

Video

LEGGI ANCHE --> Gregoretti, per Salvini la procura chiede l'archiviazione. Udienza preliminare il 20 novembre, sarà sentito anche Conte. Il leader della Lega: «Soddisfatto»

Ultimo aggiornamento: 20:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA