Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Bambino di 9 anni scomparso a Tambre durante un'escursione con il papà: ricerche nella notte

I due erano in escursione sul Col Indes, nei pressi di Sant'Anna di Tambre, nella zona dell'Alpago

Bambino di 9 anni scomparso a Tambre durante un'escursione con il papà: ricerche nella notte
3 Minuti di Lettura
Venerdì 24 Giugno 2022, 23:25 - Ultimo aggiornamento: 25 Giugno, 08:52

Un bambino di 9 anni è scomparso in provincia di Belluno. È sparito dalla vista del papà nel tardo pomeriggio, mentre i due erano in escursione sul Col Indes, nei pressi di Sant'Anna di Tambre, nella zona dell'Alpago. Le ricerche, coordinate dalla Questura di Belluno, non hanno dato finora esito. Continueranno, se necessario, per tutta la notte. Nella zona, impervia, stanno operando molti soccorritori, e unità cinofile. L'elicottero si è alzato in volo alle 20.45.  La zona è impervia. Padre e figlio sono residenti nel veneziano.

Ricerche anche con i droni

l bambino di cui si sono perse le tracce si chiama Francesco, e risiede con la famiglia a Mestre. Porta gli occhiali, una maglietta color giallo, un gilet smanicato blu scuro, pantaloni corti ed uno zainetto rosso. Un profilo questo, fornito dal Soccorso Alpino, impegnato nelle ricerche, nella speranza che qualcuno possa aver visto il bambino in zona, e sia in grado di fornire elementi utili alle forze dell'ordine.

Oltre una trentina di vigili del fuoco, decine di uomini del soccorso alpino, della Protezione Civile, delle forze dell'ordine, stanno partecipando alle ricerche. Ancora non sono state trovate tracce del piccolo. Secondo una prima ricostruzione, il padre si sarebbe fermato ai limiti del bosco per leggere un cartello informativo quando, voltandosi per riprendere il cammino, non ha più visto il figlio. Ha provato a cercarlo per un po' e alla fine ha dato l'allarme. Finché non ha fatto buio, la zona è stata sorvolata anche da un elicottero del Suem, senza risultato. In attesa dell'arrivo delle unità cinofile, i vigili del fuoco stanno impiegando per le perlustrazioni alcuni droni con termo-camera in grado di rilevare dall'alto, grazie alla differente scala cromatica rispetto alla vegetazione, il calore trasmesso dal corpo umano. Le ricerche proseguiranno ad oltranza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA