Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Anziano di 73 anni uccide la moglie a bastonate dopo una lite: tragedia a Venaria

L'omicidio forse in seguito a una lite: sono stati i vicini di casa della coppia di pensionati a dare l'allarme

Anziano di 73 anni uccide la moglie a bastonate dopo una lite: tragedia a Venaria
2 Minuti di Lettura
Domenica 7 Agosto 2022, 13:31 - Ultimo aggiornamento: 14:21

Tragedia a Venaria, in provincia di Torino, dove stamattina intorno alle 10.30 in un appartamento in via Natale Sandre 14, un anziano di 73 anni ha ucciso la moglie (anche lei pensionata, di 74 anni) a bastonate. L'omicidio, secondo le prime informazioni, sarebbe accaduto in seguito a una lite e sono stati i vicini di casa della coppia di pensionati a dare l'allarme. Sul posto sono accorsi i sanitari, che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della donna, e i carabinieri per accertare la dinamica dell'accaduto.

Marito uccide la moglie malata terminale: «L'ho fatto per amore». Le taglia la gola ma per il tribunale è omicidio colposo

L'omicidio

L'omicidio è avvenuto alla periferia di Venaria, ai confini con la zona nord di Torino, cioè con il quartiere Madonna di Campagna. L'anziano arrestato è Giovenale Aragno, originario di Fossano (Cuneo). La vittima Silvana Arena, originaria di Cuneo. Entrambi pensionati. L'anziano risulta avere aggredito la moglie con un bastone di legno, colpendola alla testa. Dopo l'allarme dato con una telefonata al 112 da parte di un cittadino, sono intervenuti militari della Compagnia di Venaria Reale. Hanno trovato la donna oramai priva di vita e accertato le responsabilità del marito. Al termine delle attività coordinate dalla Procura della repubblica di Ivrea (Torino) l'uomo sarà condotto nel carcere di Ivrea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA