BOLLETTINO

Virus, bollettino Italia: crescono morti (117) e nuovi contagi (584), il 65% di questi in Lombardia

Mercoledì 27 Maggio 2020
1
Virus, bollettino Italia: tornano a crescere i morti (117). Nuovi contagi in salita, il 65% in Lombardia

Coronavirus, il bollettino di oggi in Italia della Protezione Civile. Aumentano leggermente i morti rispetto a ieri: i nuovi decessi nelle ultime 24 ore sono stati 117, in crescita decisa rispetto ai 78 di ieri (totale 33.072). In risalita anche i nuovi positivi a quota 584 rispetto ai 397 di ieri (totale 231.139). È quanto emerge dal bollettino odierno della Protezione civile secondo cui sono concentrati in Lombardia sia i decessi (58, ossia la metà) che i nuovi positivi al tampone (384 ossia i due terzi). Resta consistente la quota dei guariti (2.443) con un alleggerimento delle terapie intensive (-16 per un totale di 505), dei ricoverati con sintomi (-188) e soprattutto dei pazienti in isolamento domiciliare (-1.772). Ieri sono stati effettuati oltre 67mila tamponi e non è stato rilevato nessun caso positivo in Basilicata, Val d'Aosta, Umbria, Marche e Bolzano.

Gallavotti: «Incoraggianti le notizie della scarsa resistenza del coronavirs al caldo dell'estate»​

Il dettaglio. In particolare, nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul nostro territorio, a oggi, 27 maggio, il totale delle persone che hanno contratto il virus è di 231.139, con un incremento rispetto a ieri di 584 nuovi casi. Il numero totale di attualmente positivi è di 50.966, con una decrescita di 1.976 assistiti rispetto a ieri. Tra gli attualmente positivi, 505 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 16 pazienti rispetto a ieri. 7.729 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 188 pazienti rispetto a ieri. 42.732 persone, pari all’84% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi.

L'allarme degli oculisti: «Fastidi agli occhi da lezioni a distanza e smart working»

I numeri regione per regione. Rispetto a ieri i deceduti sono 117 e portano il totale a 33.072. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 147.101, con un incremento di 2.443 persone rispetto a ieri. Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 24.037 in Lombardia, 6.464 in Piemonte, 3.998 in Emilia-Romagna, 2.287 in Veneto, 1.460 in Toscana, 1.269 in Liguria, 3.488 nel Lazio, 1.450 nelle Marche, 1.146 in Campania, 1.513 in Puglia, 477 nella Provincia autonoma di Trento, 1.318 in Sicilia, 356 in Friuli Venezia Giulia, 866 in Abruzzo, 171 nella Provincia autonoma di Bolzano, 32 in Umbria, 215 in Sardegna, 27 in Valle d’Aosta, 190 in Calabria, 166 in Molise e 36 in Basilicata.

Virus: plasma iperimmune, iniziata la raccolta sui primi 4 pazienti umbri

I dati in Piemonte, seconda regione più colpita. L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 16.479 (+544 rispetto a ieri): 1653 (+100) in provincia di Alessandria, 788 (+48) in provincia di Asti, 678 (+3) in provincia di Biella, 1638 (+59) in provincia di Cuneo, 1404 (+16) in provincia di Novara, 8655 (+257) in provincia di Torino, 709 (+26) in provincia di Vercelli, 831(+34) nel Verbano-Cusio-Ossola, 123 (-1) provenienti da altre regioni. Altri 3.616 sono 'in via di guarigionè, , ossia negativi al primo tampone di verifica, dopo la malattia e in attesa dell'esito del secondo.

Ultimo aggiornamento: 28 Maggio, 06:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA