“Lo stadio in un cassetto”, i calciatori italiani lanciano un brano contro il Covid-19

Venerdì 22 Maggio 2020
Alessandro Florenzi tra i calciatori che partecipano all'iniziativa
Da Alessandro Florenzi a Matteo Darmian passando per giocatori del calibro di Andrea Pirlo, Samuel Etòo, Luca Toni e Ciro Ferrara. Ventuno tra giocatori e giocatrici di calcio di oggi e del recente passato, uniti sotto il nome di Campioni a distanza, scendono in campo contro il Covid-19 con Lo Stadio in un Cassetto, brano inedito presentato da Warner Chappell Music Italiana e Apollo Records, con la collaborazione di Stars on Field, la distribuzione di Warner Music Italy e il patrocinio di Lega Serie A. Obiettivo dell’iniziativa: sostenere la battaglia contro il virus. Gli introiti derivanti dalla diffusione e commercializzazione della canzone, infatti, saranno interamente devoluti al fondo “Sempre con voi” della Protezione Civile per il sostegno ai familiari dei medici e del personale sanitario che hanno perso la vita nella lotta al Covid-19.

I 21 campioni si sono buttati in questa sfida e hanno registrato audio e video del brano in casa con i propri smartphone, in momenti di vita di un giorno qualunque. Domenica 24 maggio alle 20,45, orario simbolo del calcio giocato, verrà lanciato il brano in contemporanea sui social di tutti i calciatori e calciatrici protagonisti accompagnato dagli hashtag #weareoneteam, #lostadioinuncassetto, #campioniadistanza #sempreconvoi. Dalla mezzanotte il video sarà poi disponibile su tutte le piattaforme digitali. Questi gli sportivi che partecipano all’iniziativa: Alessandro Bastoni, Barbara Bonansea, Federico Bonazzoli, Francesco Caputo, Gaetano Castrovilli, Alberto Cerri, Danilo D’ambrosio, Matteo Darmian, Stefano Eranio, Samuel Etòo, Ciro Ferrara, Alessandro Forenzi, Maurizio Ganz, Simone Andrea Ganz, Elena Linari, Alessandro Matri, Leonardo Morosini, Andrea Pirlo, Andrea Ranocchia, Luca Toni, Nicola Ventola.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani