Il giorno della merenda, una buona abitudine da non trascurare: i consigli

Martedì 17 Settembre 2019
Amata da tutti i bambini, la merenda resta una buona abitudine anche da adulti: oggi è la Giornata Nazionale della Merenda, un’antica usanza che contraddistingue l’alimentazione del nostro Paese, poi adottata anche nel mondo. A metà mattina come a metà pomeriggio la merenda è un rito per 34 milioni di italiani, tanto da avere una Giornata Nazionale tutta sua.

Nel Calendario Ufficiale della Cucina Italiana ricorre il 17 settembre, forse proprio perché in questo mese rivive la sua stagione d’oro, a scuola o a lavoro, diventando il momento preferito della giornata per concedersi una ricompensa, con il plauso di nutrizionisti e dietologi. La merenda rientra, infatti, nella buona abitudine di consumare più pasti durante la giornata, cinque secondo gli esperti (tre principali e due “spezza-fame”), che hanno la funzione di portarci a fine giornata con un apporto energetico e nutrizionale adeguato, e con una giusta gratificazione del gusto. È grazie alla merenda che si recuperano le energie per sopperire al calo di concentrazione di metà mattinata e per affrontare gli impegni del pomeriggio.
 
Il nutrizionista Michelangelo Giampietro spiega perché lo spuntino è importante all’interno di una proposta dietetica equilibrata, a tutte le età, e indica cosa consumare durante il “momento della ricompensa”. Una soluzione golosa e nutrizionalmente bilanciata? Pane e Bresaola della Valtellina IGP. E la food blogger Leyla Farrella (Dulcisss in Forno) propone 8 merende leggere e pratiche con il prodotto tipico IGP che piace a 42 milioni di italiani.
 
Sono tante le curiosità legate a questo momento della giornata. Ad esempio, la merenda più antica della storia di cui abbiamo notizia è il bretzel (o pretzel), il noto biscotto salato preparato dai monaci europei proprio come premio da dare ai bambini che studiavano e imparavano a memoria la Bibbia (“pretiola”, “ricompensa” in latino, e da qui “pretzel”).

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma