LIVE F1, GP Canada diretta: Hamilton secondo, ma vince al Var. Ira Vettel: «Penalità ingiusta». La Ferrari fa ricorso

Domenica 9 Giugno 2019 di Massimo Costa
1
LIVE F1, GP Canada in diretta: Vettel scatta dalla pole, al suo fianco Hamilton

Gran Premio del Canada di Formula 1 Un duello bellissimo quello tra Sebastian Vettel e Lewis Hamilton nel GP del Canada, con il tedesco della Ferrari sempre in prima posizione (a parte il dopo pit-stop) e l'inglese della Mercedes sempre alle sue spalle, con distacchi che variavano dai 6 decimi ai 2"4. Si sono scambiati giri veloci, settori più rapidi, finché al 48° giro, alla seconda variante, Vettel è arrivato lungo, è finito sull'erba, è riuscito a rientrare in pista in controsterzo, allargando inevitabilmente e costringendo Hamilton, che aveva tentato di approfittarne all'esterno, a rallentare. Una manovra ovvia quella di Vettel, non intenzionale, come si vede dal movimento fatto sul volante. Ma i tre commissari sportivi adibiti al controllo dei piloti, tra cui l'italiano Emanuele Pirro (ex pilota F1), hanno ritenuto di penalizzare Vettel di 5". Una scelta difficile da comprendere. Vettel non l'ha accettata via radio, ha mantenuto la prima posizione fin sotto la bandiera a scacchi, ma la vittoria è stata attribuita ad Hamilton, Seb è stato classificato secondo mentre terzo ha chiuso Charles Leclerc, mai in grado di avvicinare il duo di testa. Quarta posizione per l'altra Mercedes di Valtteri Bottas, staccata di ben 51" dopo aver fatto un secondo pit-stop per ottenere il giro più veloce nel finale, poi la Red Bull-Honda di Max Verstappen. Continua così il dominio Mercedes, vincente in sette gare su sette. Ma questa volta rimane la grande ingiustizia nella decisione dei commissari sportivi. Vettel ha dichiarato: "Non potevo fare nulla di diverso, ho perso il posteriore della vettura, sono andato sull'erba, avevo le gomme sporche, stavo lottando per tenere il controllo della macchina, non avevo certo intenzione di ostacolare Lewis che per altro poteva tentare di passarmi all'interno. Sono arrabbiato, eravamo più lenti di Hamilton, ma siamo riusciti a tenerlo dietro e a vincere. Poi...". In serata la Ferrari ha presentato un ricorso che la federazione automobilistica internazionale esaminerà al più presto.

LA DIRETTA DEL GRAN PREMIODI FORMULA1, 70 GIRI IN PROGRAMMA

Finale - Vettel taglia il traguardo per primo, ma per la penalità di 5" il reale vincitore è Hamilton davanti a Leclerc Bottas Verstappen Ricciardo Hulkenberg Gasly Stroll e Kvyat, questi i piloti a punti. Tredicesimo il nostro Giovinazzi

Pit di Bottas che monta soft per prendere il punto del giro più veloce

67° giro - Vettel Hamilton Leclerc Bottas Verstappen Ricciardo Hulkenberg Gasly Stroll che passa Sainz assieme Kvyat, poi Perez Giovinazzi Grosjean Raikkonen Russell Magnussen Kubica

66° giro - Vettel deve guardarsi anche da Leclerc, terzo, che è a 7"2 e potrebbe prendergli la seconda posizione

64° giro - Hamilton sembra che non voglia vincere la gara da secondo alla bandiera a scacchi e prova ad avvicinare Vettel per attaccarlo

Vettel e Hamilton doppiano Gasly, quinto

Problemi alla Toro Rosso di Albon che entra ai box per ritirarsi

61° giro - Vettel ha un vantaggio di 1"5 su Hamilton che per vincere il GP non deve andare oltre i 5" di svantaggio dal tedesco

Vettel non ha gradito assolutamente la decisione dei commissari sportivi anche perché non poteva fare diversamente in quella fase

La direzione gara annuncia che Vettel sarà penalizzato di 5" sul tempo finale di gara per avere ostacolato Hamilton alla seconda variante

54° giro - Passa nelle mani di Bottas (4°) il giro più veloce della gara

52° giro - Vettel spinge forte e segna il giro più veloce mentre Hamilton crolla a 1"7. Verstappen supera Ricciardo e si porta quinto

50° giro - Vettel + 1" Hamilton + 11"1 Leclerc + 33"9 Bottas poi Ricciardo che ha in scia Verstappen Hulkenberg Gasly Sainz Stroll Kyvat Perez Raikkonen Giovinazzi Grosjean Albon Russell Magnussen Kubica

I commissari sportivi mettono sotto investigazione Vettel per la sua manovra

48° giro - Al pit Verstappen che monta gomme medie. Intanto Hamilton si è lamentato perché Vettel rientrando dopo il dritto alla variante ha ostacolato la Mercedes

Errore di Vettel alla seconda variante, arriva lungo, taglia sull'erba, ma riesce incredibilmente a tenere la prima posizione

47° giro - E' di 7 decimi il vantaggio di Vettel su Hamilton

46° giro - Pit per Stroll che riparte con gomme medie dopo aver tolto le hard

44° giro - Buon giro di Hamilton che si porta a 9 decimi da Vettel

Da rilevare che Verstappen (4°) e Stroll (8°) partiti con le gomme hard non si sono ancora fermati per il pit-stop

41° giro - Vettel alza il ritmo e realizza il giro più veloce mettendo Hamilton a 1"3

Errore di Hamilton al tornante e il divario si alza a 1" netto

39° giro - Hamilton sfrutta al meglio alcuni doppiaggi e si porta a soli 8 decimi da Vettel. La Mercedes sembra rendere meglio con le gomme dure in questa fase

38° giro - Bottas strappa di forza il quinto posto a Ricciardo

35° giro - Il divario tra Vettel e Hamilton è di 2"4 come nella prima fase di gara

34° giro - Leclerc attacca e supera Verstappen alla staccata dell'ultima curva e torna terzo

Lotta per il 5° posto tra Ricciardo e Bottas con l'australiano che chiude la porta al finlandese all'ultima curva

33° giro - Ecco il pit-stop di Leclerc che rientra al quarto posto, dietro a Verstappen, che però non ha ancora fatto il pit-stop

Leclerc prosegue senza pit-stop e comanda con 5"6 su Vettel e 9"3 su Hamilton

32° giro - Gran sorpasso di Perez su Grosjean per il 13° posto

30° giro - Pit per Bottas che tiene la sesta posizione

29° giro - Testacoda di Giovinazzi (11°) alla prima variante, riesce a ripartire

E' ora Leclerc a tenere la prima posizione

28° giro - Hamilton ai box, da medie ad hard. Grande la risposta di Vettel che segna il giro più veloce e passa davanti ad Hamilton

Hamilton sta spingendo forte cercando di ridurre il gap da Vettel per quando a sua volta si fermerà al box

25° giro - Pit per Vettel che dalle medie riparte con le hard

24° giro - Hulkenberg (7°) comunica che teme di avere problemi al cambio

23° giro - Vettel + 1"9 su Hamilton e intanto Leclerc si fa sotto all'inglese portandosi a soli 2"8

20° giro - Vettel Hamilton Leclerc Bottas Vertappen Ricciardo Hulkenberg Stroll Gasly Giovinazzi Sainz Grosjean Kvyat Perez Raikkonen Magnussen Russell Albon Kubica

Dal box Ferrari comunicano ai piloti Vettel e Leclerc di passare al piano B

19° giro - Vettel ristabilisce le distanze da Hamilton che torna a 2"4

17° giro - Leclerc segna il giro più veloce mentre Vettel perde da Hamilton 6 decimi in un giro

16° giro - Hulkenberg (6°) ai box per cambiare le Pirelli, da soft a hard

13° giro - Kvyat e Perez superano Magnussen

12° giro - Vettel + 2"4 Hamilton poi Leclerc a 6"4. Quarto Hulkenberg, a seguire Bottas Verstappen Ricciardo Stroll Gasly Giovinazzi Grosjean Sainz Magnussen Kvyat Perez Raikkonen Russell Albon Kubica

11° giro - Pit per Perez che riparte con gomme hard. Per Vettel già i primi doppiaggi, in particolare quello di Kubica

Il replay mostra che in realtà Norris non ha danneggiato la ruota per un contatto contro il muro, probabile un cedimento

9° giro - La bella gara di Norris finisce contro il muretto dell'ultima curva, ruota e sospensione posteriore destra danneggiata

8° giro - Cambio gomme per Ricciardo (4°) che passa dalle soft alle hard

7° giro - Gasly (5°) ai box cambia gomme, dalle soft alle hard

I primi tre, Vettel-Hamilton-Leclerc hanno gomme medie

Verstappen si rifà su Norris e lo supera riprendendosi l'ottavo posto

5° giro - Vettel aumenta il vantaggio su Hamilton, 2"3

3° giro - Pit per Sainz che passa dalle soft alle hard

Sorpasso di forza del rookie Norris su Verstappen per l'ottava posizione. L'olandese è partito con gomme dure come Giovinazzi, Stroll Magnussen

2° giro - Vettel spinge forte ed ha già 1"8 di vantaggio su Hamilton, 3"8 su Leclerc, 6" su Ricciardo

Subito ai box la Toro Rosso di Albon che ha perso il musetto in un contatto nel 1° giro

Partenza perfetta di Vettel che precede Hamilton Leclerc Ricciardo Gasly Hulkenberg Bottas Norris Verstappen Kvyat, questa la top 10

Sesta fila per l'unico pilota italiano presente nel Mondiale F1: Giovinazzi scatterà dalla dodicesima piazzola con l'Alfa Romeo a motore Ferrari

Sainz, nono in qualifica, è stato penalizzato di tre posizioni per avere ostacolato nel Q1 Albon. Lo spagnolo partirà così dodicesimo. Verstappen, 11esimo in qualifica, guadagna così due posizioni, quella di Sainz e quella di Magnussen che aveva realizzato il 10° tempo.

Per l'incidente rimediato nel Q2 della qualifica, Kevin Magnussen partirà dalla pit-lane

Il team principal Ferrari Mattia Binotto non è interessato ai lavori sulla W10 di Hamilton: "Sono certo che hanno risolto tutto, dobbiamo concentrarci su noi stessi, la partenza non sarà facile"

In griglia di partenza si è lavorato sulla Mercedes di Hamilton. Durante i giri di pre-griglia, il pilota inglese ha sentito il pedale del freno troppo "lungo" ed i meccanici sono intervenuti per effettuare un rapido spurgo

Tribune completamente affollate, come sempre a Montreal la F1 è uno degli avvenimenti più sentiti dell'anno

Le venti monoposto sono in griglia di partenza. Saranno 70 i giri da percorrere sul tracciato cittadino di Montreal ricavato nell'isola di Notre Dame. Un circuito molto veloce e lungo 4.361 metri.

C’è Sebastian Vettel in pole nel Gran Premio del Canada, la sua prima volta nel 2019. La Ferrari, grazie a un giro superlativo del pilota tedesco in qualifica e alla potenza del proprio motore su un tracciato dove la velocità recita un ruolo decisivo, si è presa la prima posizione che le mancava dal GP del Bahrain quando era stato Charles Leclerc a siglare la pole davanti al compagno di squadra Vettel. Questa volta non c’è stata doppietta in quanto, per un errore, il monegasco è risultato terzo. In prima fila con Vettel c’è Lewis Hamilton con la Mercedes, che in Canada ha portato la nuova power unit, mentre Valtteri Bottas è soltanto sesto causa testacoda nel primo tentativo che ha condizionato il secondo push del finlandese.

Ultimo aggiornamento: 10 Giugno, 00:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Viaggiare da soli? “Un sacco bello”. Anche senza andare in Polonia

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma