Banksy a Venezia, quale dei due uomini è il misterioso artista?

Sabato 25 Maggio 2019

Prima il murale del «Naufrago bambino», poi il video in cui viene allontanato dalla Polizia Municipale. Questa volta Banksy fa la doppietta e si prende gioco due volte dei suoi ammiratori e dei suoi "cacciatori". Quelli più curiosi che da decenni provano a svelare l'identità dell'artista, infatti, stanno analizzando attentamente le foto scattate a Venezia nei giorni in cui è stata esposta l'opera "neutralizzata" dai vigili urbani.
 

 

Non parliamo del graffito comparso a metà maggio su un muro nel canale di Cà Foscari a Venezia, vicino all'università, ma dei quadri-mosaico della nave crociera. Se il valore del palazzo dove è stato disegnato il "Naufrago bambino" è aumentato incredibilmente, così i volti dei due misteriosi personaggi attorno ai dipinti sono diventati improvvisamente famosi. Uno dei due, il signore con cappello e sciarpa, sarebbe un certo Ivo Papadia. Un professore di scuola che però ai giornali locali ha smentito tutto. Mistero anche sul nome dell'altro uomo, barba e capelli scuri, che monta i quadri prima della performance. Molto probabilmente, però, entrambe le persone fanno parte di un collettivo ingaggiato proprio da Banksy per promuovere le sue opere e alimentare ancora una volta il mistero sulla sua identità.


 

Ultimo aggiornamento: 13:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma