Cancelli chiusi al cimitero
per riesumare una salma, il giallo
intorno alla morte di un anziano

Sabato 10 Novembre 2018 di Roberta Pugliesi
Una morte da chiarire dietro la chiusura del cimitero comunale di Sora. Ieri mattina i cancelli del camposanto si sono sbarrati per effettuare l’esumazione di una salma. Su quanto accaduto vige il massimo riserbo, ma qualcosa è trapelato. Si tratterebbe della salma di un uomo di Sora deceduto a maggio di quest’anno per cause che in un primo momento sembravano naturali ma su cui, a quanto pare, qualcuno tra i suoi familiari vuole vederci chiaro. La salma è stata riesumata su disposizione della Procura di Cassino che ha disposto l’esame autoptico sul cadavere.
La procedura, ieri mattina, è stata eseguita degli operai addetti, alla presenza dei legali della famiglia e degli inquirenti. Successivamente le onoranze funebri incaricate hanno trasferito la cassa con i resti dell’anziano presso la camera mortuaria dell’ospedale “Santa Scolastica” di Cassino in attesa del conferimento dell’incarico per l’esame autoptico. E proprio ieri mattina più di qualche persona ha notato il cimitero chiuso, qualcuno che voleva portare dei fiori al proprio caro defunto ma che ha dovuto rimandare la visita: «Che cosa succede? Perché hanno chiuso il camposanto?», si domandavano alcune signore nel piazzale. Non potevano immaginare quello che stava accadendo all’interno. L’autopsia servirà a fare luce una volta per tutte sulle cause della morte dell’anziano. Qualcuno dei suoi familiari ha sollevato dei dubbi, delle perplessità? Tra i suoi parenti si teme che possano esserci altre spiegazioni al suo decesso?

GLI ACCERTAMENTI
Sul caso indaga il Commissariato di Polizia di Sora. E tra le pochissime indiscrezioni che trapelano, tutte da confermare, si parla anche di una eredità cospicua, forse addirittura di un milione di euro. Che fine ha fatto il denaro? Potrebbe essere sparito? Potrebbe essere legata proprio a questa eredità la morte dell’uomo? Sono tutte domande, ipotesi a cui chi indaga deve dare risposta.
Al momento di certo c’è solo che la Procura ha disposto l’autopsia sul cadavere dell’uomo e che l’esame medico legale chiarirà definitivamente come sia deceduto. Solo a quel punto si potranno avanzare altre ipotesi ed effettuare ulteriori accertamenti per definire i contorni di una vicenda che, almeno per il momento, sembra avvolta dal mistero. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il manuale dei viaggiatori per evitare i borseggiatori di Roma

di Mauro Evengelisti