ULTIMA ORA

Bambino di 10 anni muore travolto da un trattore mentre fa i compiti in campagna

Venerdì 9 Ottobre 2020 di Emilano Papillo
Frosinone, tragico incidente con il trattore, muore bambino di 10 anni

 

In quel podere agricolo ci andava lì spesso. Era un po’ come la sua seconda casa, dove giocare o fare i compiti con gli amichetti. Ci era andato anche ieri, una giornata spensierata come le altre, che si è trasformata in tragedia. Mario Graziani, 10 anni, è stato travolto da un trattore ed è morto.

La ricostruzione

La tragedia si è consumata attorno alle 16 di ieriin via Calanzio, nelle campagne di Sgurgola,  piccolo paese in provincia di Frosinone, a due passi dal campo sportivo, alle spalle della stazione. Mario, bimbo educato e solare, era stato accompagnato dal padre Cataldo, ex bidello a scuola a Sgurgola a casa di amici, i cui figli sono amici di giochi e compagni di classe. I bambini avevano fatto i compiti, poi sono usciti fuori per giocare. In quel momento avevano fatto i trattori con i rimorchi carichi di erba per fare il fieno.

I mezzi, con il freno a mano, erano rimasti incustoditi. I proprietari stavano sistemando gli animali per poi scaricare l’erba. All’improvviso la tragedia. Il primo trattore con rimorchio, quello più pesante, improvvisamente si è sfrenato e ha percorso alcuni di metri prima di investire il piccolo che giocava con gli altri bimbi.

L’impatto è stato tremendo, il bimbo è stato scaraventato a terra dal mezzo e lo schiacciato. Subito gli amichetti ed i proprietari della villetta, hanno capito che era successo qualcosa di grave. Sono stati chiamati i soccorsi. Sul posto l’ambulanza del 118, i carabinieri di Morolo coordinati dal maresciallo Pierluigi De Rosa e quelli di Sgurgola diretti dal comandante Sodano, gli ispettori delservizio di prevenzione sui luoghi di lavorodella Asl. Le condizioni del piccolo Mario subito sono parse disperate. I sanitari del 118 le hanno tentate tutte per tenerlo in vita. È stata fatta atterrare anche una eliambulanza. Tutto inutile. Il cuoricino di Mario ha smesso di batterepoco dopo l’impatto con il trattore.

Tra i primi ad andare sul posto il sindaco di Sgurgola Antonio Corsi che ha portato alla famiglia di Mario la vicinanza ed il cordoglio personale, dell’amministrazione comunale e di tutta la comunità.

Sul posto è arrivato anche il papà di Mario, Cataldo, ex bidello in pensione. Non si dava pace. Poi tanti amici e conoscenti. Il piccolo Mario era conosciuto ed amato da tutti. La madre, Ramona, fa l’infermiera.

La testimonianza

«Frequentava la stessa classe di mio figlio -  racconta Antonio, un amico di famiglia - Spesso i ragazzini si radunano in questa casa per fare i compiti e giocare. Mio figlio non è venuto oggi perché è andato a camminare con mia moglie. Ha saputo della tragedia dal nonno. Voleva venire, lo abbiamo bloccato. Una tragedia incredibile. Siamo tutti vicini alla famiglia».

Il pm di turno ha disposto l’autopsia. Urla grida, disperazione rompevano il silenzio della campagna in un pomeriggio d’autunnoassolato finito in tragedia.

Paese sotto choc

Mario Graziani frequentava la quinta elementare della scuola del paese. In serata la maestra ha radunato tutti i compagni di classe sotto choc per la tragedia.

Il sindaco Corsi ha dichiarato il lutto cittadino e sulla pagina sociale del Comune ha scritto: «Una tragedia incidentale ha scosso tutti noi, la scomparsa inaspettata del bambino Mario Graziani appena 10 anni mentre era impegnato a svolgere i compiti che gli avevano assegnato a scuola. Alla mamma Ramona e al papà Cataldo tutta la nostra vicinanza in questo momento forte di dolore che hanno visto salire in cielo il loro angioletto Mari. Per il giorno del funerale sarà lutto cittadino».

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre, 13:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA