Roma, Castel Sant'Angelo nel degrado: parco bivacco dei clochard

di Laura Bogliolo
I cancelli di Castel Sant'Angelo a Roma restano di nuovo aperti la notte e i giardini si trasformano in camere da letto con vista su San Pietro. In uno dei fossati, accanto a una panchina trasformata in giaciglio, i senzatetto e gli sbandati del parco a due passi da via della Conciliazione, hanno potuto trasportare un divano abbandonato davanti a un cassonetto. Lo hanno fatto in estrema tranquillità, senza che nessuno li fermasse, dopotutto la notte i cancelli restano aperti e il parco è diventato nuovamente una terra di nessuno sotto gli occhi di migliaia di turisti che ogni giorno raggiungono San Pietro. Superato l'assedio degli immancabili venditori ambulanti, l'affaccio sui giardini fa venire i brividi: piccole favelas crescono, sporcizia, cartoni sudici e poi quel divano che la sera diventa il letto di sbandati.
Leggi l'articolo completo 

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Iscrizione a scuola, la regola aurea per decidere senza discutere

di Pietro Piovani