Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Dal matrimonio al checkpoint alla cerimonia con mitragliatrice e divisa: la guerra non ferma le celebrazioni nuziali in Ucraina

foto

Lei indossa un vestito rosso e lui è in uniforme con una mitragliatrice sulla spalla. Gleb e Dean si scambiano le promesse di matrimonio durante il diciassettesimo giorno di guerra in Ucraina. «Auguriamo alla giovane famiglia buona salute, vita felice e cieli sereni sull'Ucraina!», scrive la Guardia Nazionale su twitter postando le immagini della cerimonia.

Sono tante le storie di giovani coppie che hanno scelto di dire il proprio sì da quando è iniziata l'invasione russa. Nonostante la guerra o piuttosto proprio perchè spinti dalla volontà di saldare il proprio legame difronte alla precarietà della vita durante il conflitto.

Solo pochi giorni fa aveva fatto il giro del mondo la proposta di matrimonio di soldato ucraino dopo una finta perquisizione. E poi ancora memorabile la celebrazione nuziale di Valery e Lesya a un checkpoint di Kiev. Per non parlare dei matrimoni celebrati nei rifugi anti-aereo, come quella di Avangard.

Ucraina, russi bombardano edifici residenziali a Mariupol