La visita di Papa Francesco in Marocco

«I cristiani si rallegrano per il posto fatto loro nella società marocchina», ha detto il Papa nel suo discorso al popolo marocchino, sulla spianata della Tour Hassan II a Rabat, davanti al re Mohammed VI e alle autorità e alla società civile del Paese. «Essi - ha assicurato - vogliono fare la loro parte nell'edificazione di una nazione solidale e prospera, avendo a cuore il bene comune del popolo». Da questo punto di vista, «l'impegno della Chiesa Cattolica in Marocco, nelle sue opere sociali e nel campo dell'educazione attraverso le sue scuole aperte agli studenti di ogni confessione, religione e origine, mi sembra significativo». Per questo, ha aggiunto, «mentre rendo grazie a Dio per il cammino fatto, permettetemi di incoraggiare i cattolici e i cristiani ad essere qui, in Marocco, servitori, promotori e difensori della fraternità umana»


LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Book crossing”, a Roma a volte non funziona

di Pietro Piovani