Poliziotti uccisi, fiori e messaggi davanti alla casa di Matteo a Velletri

Velletri, è stata una giornata all'insegna della solidarietà e del lutto quella vissuta oggi  nella cittadina dove risiedeva Matteo Demenego l'agente scelto della polizia di stato ucciso ieri davanti alla questura di Trieste. Tanti i messaggi di cordoglio, le corone, i mazzi di fiori, portati dai suoi concittadini al commissariato di polizia veliterno, dove ad accogliere i visitatori c'e stata la dirigente il vice questore Liliana Galiani con i suoi agenti.
 


Nel primo pomeriggio sono stati affissi dei manifesti e deposta una corona in onore dei due poliziotti uccisi davanti casa di Demenego, con le scritte la Polizia piange i suoi caduti e Matteo e Pierluigi, un abbraccio dai colleghi del commissariato di Velletri. Il sindaco di Velletri Orlando Pocci ha proclamato il lutto cittadino per il giorno del funerale. Bandiere a mezz'asta in Comune e al commissariato. (Foto Luciano Sciurba)

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri