Btp Italia, flop collocamento: la raccolta sotto 900 milioni

Venerdì 16 Novembre 2018
Btp Italia, al via nuova emissione con durata 4 anni
Prosegue la debolezza della domanda per il Btp Italia, il primo emesso da quando è entrato in carica il nuovo governo gialloverde.

Al termine della terza giornata che chiude la fase di collocamento alla clientela retail, le sottoscrizioni si fermano a 140,6 milioni di euro. Nel primo giorno il titolo indicizzato all'inflazione - giunto alla sua quattordicesima edizione - ha raccolto solo 481 milioni di euro, ieri 241,3 milioni. In tre giorni la domanda è stata di 862,9 milioni. Domani la giornata sarà dedicata agli investitori istituzionali. 

Il bond governativo indicizzato all'inflazione offre una cedola minima dell'1,45%. la raccolta del primo giorno è stato il peggior debutto dal 2012 e il secondo peggior esordio da quando il Tesoro ha introdotto questa tipologia di bond. Solo in un'altra occasione, nel giugno del 2012, il Btp Italia aveva fatto peggio nel primo giorno, con sottoscrizioni ferme a 218 milioni di euro. Nel collocamento del novembre 2017, prima della fiammata dello spread iniziata in primavera, il Btp Italia aveva raccolto oltre due miliardi di euro nella prima giornata di offerta e 1,1 miliardi nella seconda. Il collocamento proseguirà mercoledì per gli investitori retail, mentre giovedì sarà riservato agli investitori istituzionali. Lontani anni luce, i 16,8 miliardi raccolti in un giorno nella quinta edizione. Mentre in tutte le altre edizioni la giornata d'esordio si è chiusa con una raccolta superiore al miliardo di euro.

Il Btp Italia in offerta torna alla durata di 4 anni già proposta in passato. Il tasso cedolare (reale) annuo definitivo sarà fissato al termine del periodo di raccolta degli ordini di acquisto e non potrà essere inferiore al tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito.

L'emissione del Btp Italia indicizzato all'inflazione italiana con godimento 26 novembre 2018 e scadenza 26 novembre 2022, avrà luogo sul Mot attraverso Banca Imi e Bnp Paribas dal 19 al 22 novembre 2018. La prima fase del periodo di collocamento, dedicata a risparmiatori individuali e affini, si svolgerà fino a mercoledì 21 novembre 2018, salvo eventuale chiusura anticipata che lascerà comunque garantite le prime due giornate intere di collocamento (il 19 ed il 20 novembre).


Il ministero dell'Economia e delle Finanze (Mef) ha spiegato che il nuovo Btp Italia presenta le stesse caratteristiche dei precedenti collocamenti: cedole semestrali indicizzate all'andamento del costo della vita (Foi, Indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, al netto dei tabacchi), a cui si aggiunge il pagamento del recupero dell'inflazione maturata nel semestre (con la previsione di un floor in caso di deflazione, che garantisce che le cedole effettivamente pagate non siano comunque inferiori al tasso reale garantito definitivo), rimborso unico a scadenza e, per chi acquista all'emissione durante la fase del collocamento dedicata ai risparmiatori individuali ed altri affini e conserva il titolo fino a scadenza, corresponsione del "premio fedeltà" al momento del rimborso.
  Ultimo aggiornamento: 27 Novembre, 21:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Viaggiare da soli? “Un sacco bello”. Anche senza andare in Polonia

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma