PENSIONI

Pensioni d'oro, Di Maio: «Taglio di un miliardo. I soldi per la manovra ci sono»

Domenica 14 Ottobre 2018
7
M5S: «Il taglio alle pensioni d'oro sopra i 4.500 euro»

Da fonti governative del Movimento 5 Stelle arriva la precisazione del taglio alle pensioni d'oro. «Partirà dalle pensioni di importo pari a 4.500 euro netti al mese in su e non esiste alcuna ipotesi di abbassare la soglia a 3.500 euro». «Tagliamo un miliardo di euro dalle pensioni d'oro», promette Luigi Di Maio, ospite di Domenica Live su Canale 5, spiegando che il taglio sarà domani nel decreto fiscale.

Guidesi: «Zero tasse per tre anni alle aziende che assumono neolaureati»
Pace fiscale, duello tra Lega e M5S. Siri: «Tre scaglioni al 6-10-25%». Vertice lunedì

Il taglio per le pensioni d'oro riguarderà coloro che «non hanno versato i contributi e si sono presi pensioni per 12-13 mila euro», prosegue Di Maio. «Ovviamente», dice ancora, ci sono «adesso tutti quelli che stanno combattendo contro il taglio delle pensioni d'oro o dei vitalizi. Da luglio Cirino Pomicino sta prendendo una pensione per i contributi che ha versato e non più il vitalizio che gli pagavano gli italiani. Martedì succede la stessa cosa per gli ex senatori. Ci avevano detto che non si poteva fare, noi lo facciamo. E domani mettiamo mano alle pensioni d'oro» con il decreto fiscale, ma questo non significa che «se c'è qualcuno che prende una pensione alta e se l'è meritata gliela dobbiamo tagliare, no. La tagliamo solo a quelli che non hanno versato i contributi per avere 10 mila euro al mese e che vuol dire si stanno fregando la pensione di qualcun altro che prende 500-600-700 euro al mese», afferma Di Maio.

Boeri: risparmio inferiore  150 milioni. Il risparmio che potrebbe arrivare dal disegno di legge sulle pensioni d' oro sarebbe inferiore a 150 milioni e riguarderebbe una platea di circa 30.000 persone. Lo dice il presidente dell'Inps, Tito Boeri in una audizione alla Commissione Lavoro della Camera. Boeri sottolinea che si raggiungerebbe questa riduzione della spesa pensionistica solo se il taglio sulle pensioni superiori a 90.000 euro annui facesse riferimento all'intero reddito pensionistico e non alle singole pensioni. La riduzione massima sarebbe del 23% mentre quella media sarebbe dell'8%.

Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre, 07:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lo squillo di Vasco

di Marco Molendini