Da ripresa post-pandemia a Patto Stabilità, le sfide della "nuova" Europa

Da ripresa post-pandemia a Patto Stabilità, le sfide della "nuova" Europa
2 Minuti di Lettura
Venerdì 10 Settembre 2021, 10:15

(Teleborsa) - Eurogruppo e Ecofin informali in Slovenia sono "una buona occasione per discutere della situazione macroconomica e del settore finanziario e di come aggiustare la risposta di policy". Lo ha affermato il Vicepresidente della Commissione, Valdis Dombrovskis, giungendo all'Eurogruppo in Slovenia e ribadendo che la Commissione "intende riavviare le consultazioni sul futuro fiscale dell'Ue e sugli aspetti già identificati prima della crisi che ora appaiono anche più urgenti". "Durante l'autunno ci sarà il rilancio delle consultazioni, su un percorso realistico su sostenibilità e supporto alla ripresa", ha detto. Secondo Dombrovskis bisogna "costruire consenso sulle regole di Bilancio".


Moderato ottimismo dal Commissario europeo all'Economia, Paolo Gentiloni: "Finiamo l'estate con un certo grado di ottimismo" e una dinamica dell'economia positiva, "oggi - ha affermato giungendo all'Eurogruppo informale - è importante discutere tra ministri come coordinare meglio la fase davanti a noi. Ci sta una atmosfera ottimista ma ovviamente non vogliamo un semplice rimbalzo dell'economia, ma una crescita sostenuta a sostenibile".

"Per questo bisogna mantenere le politiche di aiuto e avere discussioni sul futuro degli di aiuti. E se guardiamo alle necessità di investimenti pubblici dei prossimi anni - ha proseguito - se siamo seri, e siamo seri, dobbiamo evitare quanto avvenuto con la crisi passate in cui, a varie riprese, gli investimenti pubblici sono finti a zero. Questo non può avvenire e anche per questo ci sarà una discussione sugli investimenti pubblici". Poi in autunno si riapriranno le consultazioni pubbliche sul Patto di Stabilità. "Penso che sarà un grade sforzo per la commissione per costruire consenso, non è un nuovo capitolo ma va considerata una nuova risposta a quanto sta accadendo adesso. Penso - ha detto ancora Gentiloni - che sia positivo che alcuni paesi abbiano già iniziato a prendere posizione, il lavoro della Commissione è di cercare consenso".

"Dobbiamo tornare a finanze pubbliche sane, ma dobbiamo farlo in maniera progressiva. E come si vedrà nel piano di Bilancio questo è esattamente quello che faremo in Francia". Lo ha affermato al suo arrivo il Ministro dell'Economia francese, Bruno Le Maire che oggi terrà un incontro bilaterale con il Ministro dell'Economia Daniele Franco. L'incontro, secondo quanto riporta una nota di ieri del ministero dell'Economia francese, è previsto intorno alle 13:30.

(Foto: © andreykuzmin / 123RF)

© RIPRODUZIONE RISERVATA