Class Editori, approvato aumento capitale riservato alla società C5

Mercoledì 24 Aprile 2019
(Teleborsa) - Al via il processo di ricapitalizzazione di Class Editori, finalizzato a rafforzare la struttura finanziaria della compagnia editoriale, coerentemente con l'accordo di rimodulazione del debito pattuito con le banche finanziatrici, e finanziare la realizzazione del piano industriale 2018-2021, che richiede l'apporto di 5 milioni di euro cash.

Il Consiglio di amministrazione ha deliberato quindi l'emissione di circa 17,8 milioni di nuove azioni di categoria A, per un valore complessivo di 5 milioni di euro, offerte in sottoscrizione alla società C5 S.r.l. (già ErreCreativity S.r.l.), che svolge attività sinergiche e strategiche nel medesimo settore in cui opera Class ed ha manifestato la volontà di effettuare tale aumento di capitale per cassa al fine di diventare azionista con una quota pari all'11,06%.

Il prezzo di sottoscrizione (0,279 euro calcolando l'importo dell'aumento per il numero di azioni emesse) è stato determinato sulla base della valutazione del patrimonio netto di Class Editori effettuata con il metodo DCF (discounted cash flow) utilizzato come metodologia principale, mentre per quella di controllo è stato adottato il Metodo di Borsa. Il prezzo di emissione così determinato è superiore di circa il 30% al prezzo medio del titolo Class Editori registrato in borsa nei sei mesi antecedenti il 19 marzo 2019, data di approvazione della Relazione Illustrativa del Consiglio di amministrazione, e superiore del 31% al prezzo di chiusura in Borsa della vigilia (23 aprile 2019).

Una volta eseguito l'aumento, il numero di azioni di Class Editori salirà a 161.525.876 azioni di categoria A prive di indicazione del valore nominale e 20.000 azioni di categoria B (non quotate).

Il Consiglio ha inoltre deliberato di avviare l'iter per un altro aumento di capitale, a fronte del conferimento di azioni della controllata Class CNBC da parte di azionisti terzi di minoranza e del conferimento di crediti da parte di fornitori strategici terzi, con l'emissione di un numero massimo di 10.850.000 nuove azioni di categoria A, prive del valore nominale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma