Banca Popolare di Bari, Furlan (Uilca): rilancio indispensabile per lo sviluppo del Mezzogiorno

Banca Popolare di Bari, Furlan (Uilca): rilancio indispensabile per lo sviluppo del Mezzogiorno
2 Minuti di Lettura
Lunedì 5 Dicembre 2022, 21:33

“Ė necessario che Banca Popolare Bari operi, in piena condivisione con la capogruppo Mediocredito Centrale, per realizzare l’indispensabile rilancio dell’istituto e dare una prospettiva concreta, in termini occupazionali ed economici, alle lavoratrici e ai lavoratori che da anni stanno sopportando enormi sacrifici per garantire la continuità aziendale e meritano finalmente di poter uscire da questa situazione”. Così Fulvio Furlan, segretario generale della Uilca, durante l’incontro Il credito e lo sviluppo del Sud. Focus sulla Banca Popolare di Bari, nell’ambito dell’Esecutivo Nazionale Uilca in corso oggi e domani nel capoluogo pugliese, con Antonio Decaro,sindaco di Bari e presidente dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani e Cristiano Carrus, amministratore delegato della Banca Popolare di Bari.

L'istituto, ha detto ancora Furlan, "deve poter essere protagonista in una visione di settore del credito al servizio dello sviluppo del meridione, anche nell’ottica di realizzazione di quel progetto di banca per il Sud che pare oggi dimenticato. In quest’ottica le banche devono svolgere un ruolo centrale economico e sociale, rimanendo sui territori come presidio di erogazione di servizi e di legalità. Per questo a partire dal prossimo anno porteremo in giro per l’Italia la nostra campagna “Chiusura filiali? No, grazie”, sui territori, coinvolgendo istituzioni, amministrazioni e associazioni locali, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Comuni Italiani, per favorire la massima sensibilizzazione sul tema della desertificazione bancaria, penalizzante non solo per le lavoratrici e i lavoratori ma per le comunità e i territori”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA