Gentiloni: con le riforme il pil italiano doppia le stime del Fmi

Mercoledì 24 Gennaio 2018
«Un anno fa il Fondo monetario internazionale dava la crescita italiana a un magro 0,7% per il 2017, poi è stata dell'1,6%, il doppio secondo lo stesso Fmi». A parlare il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni che intervistato a Davos, commenta la revisione al rialzo della crescita dell'Italia stimata dall'Organizzazione con sede a Washington nel suo ultimo World Economic Outlook.

Il premier cita gli effetti del jobs act, delle riforme del sistema bancario e della Pubblica amministrazione, ma mette in guardia sul fatto che che «c'è ancora molta strada da fare ma queste sono le nostre riforme e questi sforzi devono continuare: l'Eurozona e l'Italia hanno davanti a sé anni migliori».

Parlando dell' ultimo annuncio di Trump in materia di dazi, Gentiloni lancia l'avvertimento a «fare molta attenzione che non ci sia una rincorsa verso posizioni protezionistiche». Il protezionismo «apparentemente tutela i singoli Paesi, ma alla lunga creerebbe enormi problemi economici» e finirebbe per «tagliare il ramo» su cui poggia la crescita. Ultimo aggiornamento: 16:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Autobus a Roma, le trovate degli utenti per sopravvivere ai disagi

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma