Stella, il cane che parla usando pulsanti: così chiede il cibo, la palla e di fare passeggiate Video

Domenica 10 Novembre 2019 di Alix Amer
1

Incredibile ma vero. Ha imparato a parlare usando una serie di pulsanti per costruire frasi e chiedere cose come passeggiate, palla o cibo. Che c’è di strano? È un bellissimo cane. Stella, un mix Catahoula di 18 mesi e Blue Heeler: ha le competenze linguistiche di un bambino di due anni e «può incredibilmente conversare tramite il dispositivo», dice la sua proprietaria.
Christina, 26 anni, di San Diego, ha iniziato a insegnare a Stella come usare i pulsanti con le parole quando aveva solo otto settimane. I tasti sono attaccati a un grande pannello di legno e sono etichettati con parole come “palla”, “cibo” e “camminare”.
 

 

Toccando i pulsanti con la zampa, Stella ascolta la parola ad alta voce e può costruire frasi chiedendo cose alla sua padroncina o esprimendo un’emozione o un bisogno. Ad esempio, in un video del canale YouTube di Christina, Stella lancia “la palla felice vuole fuori” prima di dirigersi verso la porta, scodinzolando prima che Christina la lasci giocare. La 26enne, logopedista, afferma che le abilità linguistiche di Stella sono simili a quelle di un bambino di due anni. Usa una tecnica simile con i bambini con cui lavora. Incredibilmente Stella chiede persino delle persone quando gli mancano. Christina ricorda come una volta ha esclamato “voglio Jake” il fidanzato della ragazza, mentre lui era via al lavoro.


E una volta che Stella ha sentito un rumore e ha premuto il pulsante “guarda” nove volte prima di premere anche il pulsante “vieni fuori”, Christina ha detto: “Mi stupisce ogni volta. Ogni giorno dice qualcosa di più interessante di quello che ha detto il giorno prima. È incredibile».

Ultimo aggiornamento: 16:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma