DIETA

Dieta, ecco come fare una frittura doc (occhio al punto di fumo dell'olio)

Venerdì 30 Ottobre 2020
Video

Un fritto di qualità è leggero, asciutto, croccante, non unto. Ma realizzarlo a casa non sempre è facile. Come orientarsi? quale olio usare, quando mettere il sale, quando fare la pastella e quando infarinare? Iniziamo con la scelta dell'olio. Ci sono diverse scuole di pensiero al riguardo, ma tutte concordano su un fattore: l'importanza del punto di fumo dell'olio. Si tratta della temperatura massima cui può arrivare l'olio e oltre la quale poi brucia. L'olio di semi di arachidi è quello che ha il punto di fumo più alto e per questo è il più indicato per friggere. Inoltre è più leggere di sapore e odore rispetto all'olio extravergine.


Leggi anche:>> MANGIA YOGURT E CURCUMA INSIEME, LA DIETA CHE DURA SOLO 2 SETTIMANE

© RIPRODUZIONE RISERVATA