Muore schiacciato sotto il furgone che sta riparando: la vittima è un marocchino senza permesso di soggiorno

Muore schiacciato sotto il furgone che sta riparando: la vittima è un marocchino senza permesso di soggiorno
di Manlio Biancone
2 Minuti di Lettura
Giovedì 24 Giugno 2021, 08:15

Un giovane marocchino muore schiacciato dal furgone che stava riparando: la tragedia è avvenuta, ieri mattina, verso le 11, in mezzo alle campagne del Fucino, in una rimessa agricola intestata ad un imprenditore campano. Il 41 enne, Ahmed Enouri, senza permesso di soggiorno, è morto mentre stava lavorando sotto il furgone; è scattato subito l’allarme da parte di una persona che in quel momento era presente sul posto di lavoro dove appunto stava avvenendo la riparazione dell’auto. 

Sono in corso indagini dei carabinieri per ricostruire il tragico incidente e accertamenti anche da parte del personale della Asl . La procura della Repubblica di Avezzano, titolare il sostituto Elisabetta Labanti, ha aperto un fascicolo contro ignori in attesa che i militari concludano tutti gli accertamenti per capire se si tratta di una morte sul lavoro.

Da una prima ricostruzione l’uomo era arrivato di prima mattina e stava riparando un' auto quando per cause in corso di accertamento uno dei cavalletti ha ceduto all'improvviso schiacciandolo. La Procura ha intanto posto sotto sequestro il mezzo, la rimessa e tutto il materiale utilizzato per sorreggere i furgone. Già da questa mattina i militari sentiranno alcuni testimoni e il titolare della rimessa agricola per capire a che tutolo il marocchino si trovasse nel magazzino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA