Minorenne ferito a colpi di bottiglia, i residenti fotografano la rissa

Domenica 11 Novembre 2018

Lite furibonda fra extracomunitari a colpi di bottiglie di vetro a Pescara, ieri poco prima delle 14, in pieno centro, fra via De Amicis e piazza Martiri Pennesi, davanti ad un negozio di kebab. Due le persone coinvolte, entrambe del Gambia, fra cui un minorenne. Ad avere la peggio, è stato proprio il minorenne rimasto ferito ad una mano, probabilmente nel tentativo di difendersi, e per questo trasportato in ambulanza al pronto soccorso, da cui nel pomeriggio è stato dimesso e accompagnato in una casa famiglia. Il suo aggressore è stato subito fermato dalla polizia e identificato.

Adesso sono in corso accertamenti per capire i motivi della discussione. Da capire inoltre se ci siano altre persone coinvolte. All'arrivo degli agenti della squadra volante, lungo la via c'era caos. Vi erano extracomunitari, ma anche abitanti della zona, esasperati. La lite si è verificata a pochi metri da piazza Santa Caterina, dove a detta proprio dei residenti la situazione è al limite. Alcuni hanno anche scattato foto poi postate sui social. «E' mai possibile – chiede una cittadina - che nel cuore di una città come Pescara, in pieno giorno e sempre nello stesso posto si debba aver paura ad uscire di casa? È scoppiata una rissa ad un metro e mezzo da me e quello che mi angoscia è che non ci vedo più nulla di strano. Grazie al Comune per la competenza nella gestione di quella che, ormai, non è più nemmeno un' emergenza, ma la normalità di questo quartiere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA