Avezzano, incendia l'auto della mancata suocera e violenta la ex: giovane sotto accusa

Avezzano, incendia l'auto della mancata suocera e violenta la ex: giovane sotto accusa
di Manlio Biancone
2 Minuti di Lettura
Venerdì 8 Gennaio 2021, 09:28 - Ultimo aggiornamento: 09:29

Davanti al Tribunale di Avezzano sono stati ricostruiti ieri i vari momenti di una presunta violenza sessuale di un 30enne marsicano che avrebbe costretto la sua ex, una giovane bulgara, ad avere un rapporto nel suo appartamento dopo averla malmenata. Ieri è stato sentito il brigadiere dei carabinieri Marco Leone, della stazione di Pescina, che ha svolto le indagini ed ha descritto tutti gli accertamenti eseguiti alla ricerca di elementi di prova potenzialmente riconducibili ai fatti contestati.

Dalla ricostruzione del drammatico episodio l’uomo, assistito dall’avvocato Mario Del Pretaro, avrebbe costretto la ex fidanzata ad avere un rapporto sessuale, dopo averla perseguitata con minacce e telefonate anonime. Lo stesso è anche accusato di aver dato fuoco all'automobile della madre della ragazza. Il 30enne è accusato di violenza sessuale e violenza in famiglia, la ragazza si è costituita parte civile ed è assistita dall’avvocato Stefania De Simone.

I fatti risalgono al 2014. Dopo una breve storia turbolenta, i due giovani fidanzati si erano lasciati, o meglio, lei aveva deciso di lasciare il fidanzato. Nei mesi successivi, secondo le accuse, il giovane avrebbe usato atteggiamenti violenti nei confronti della ragazza e della sua famiglia, fatti di numerose telefonate anonime, oltre all'incendio doloso dell'automobile della madre della giovane, avvenuto nella notte, mentre il veicolo era parcheggiato sotto l'abitazione della proprietaria. Ma un altro fatto ben più grave è contestato al giovane: sempre secondo le accuse, l'imputato avrebbe costretto la ex fidanzata ad avere un rapporto sessuale con lui. Dopo averla malmenata, infatti, l'imputato avrebbe costretto la giovane a salire in macchina e poi l'avrebbe condotta nel proprio appartamento, dove, sempre secondo le accuse, avrebbe abusato di lei.

© RIPRODUZIONE RISERVATA