Francavilla, No vax imbratta la città con la vernice spray: «Il vaccino vi sterminerà tutti». Denunciato

No vax imbratta la città con la vernice spray: il vaccino vi sterminerà tutti
di Monica Di Pillo
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 2 Giugno 2021, 08:06 - Ultimo aggiornamento: 08:31

La sua missione, da qualche settimana, era quella di informare i cittadini di Francavilla su quelli che lui riteneva i rischi derivanti dalla somministrazione dei vaccini anti Covid. Unico particolare, non del tutto trascurabile, soprattutto ai fini del decoro urbanistico, il mezzo scelto per esternare le sue convinzioni no vax: i muri e le strade della città. “Armato” di una bomboletta spray ha imbrattato i muri che costeggiano la ferrovia e perfino il manto stradale in via Maiella con le scritte: “Il vaccino vi sterminerà tutti”, “Non vaccinatevi” e addirittura faceva riferimenti a logge sataniche, che comparivano all’improvviso in tutta la cittadina costiera.

Influenza aviaria, primo caso in Cina. Ma l'Oms: «Non si trasmette da uomo da uomo»

Si tratta di un uomo di 55 anni del luogo, scoperto e denunciato dai carabinieri. E' stata una sfida: non appena l’amministrazione comunale provvedeva alla rimozione delle scritte, queste rispuntavano immediatamente il mattino seguente. I carabinieri della stazione di Francavilla, agli ordini del comandante Davide Di Sciullo, volevano sorprendere in flagranza il colpevole e hanno iniziato una serie di appostamenti serali e notturni per cogliere sul fatto il no vax.

La costanza è stata ripagata qualche sera fa quando hanno i carabinieri notato l'uomo aggirarsi furtivamente nei pressi del muro rasente i binari ferroviari: ha tirato fuori una bomboletta, ha tolto il tappo ed ha iniziato a scrivere: “Il vaccino vi…..”. Appena hanno letto quelle parole, i militari sono balzati fuori dalla macchina e hanno bloccato l’imbrattatore, che è stato denunciato alla Procura di Chieti per deturpamento e imbrattamento di cose altrui continuato: ora rischia da uno a sei mesi di reclusione. L’uomo risulta incensurato e persona rispettabile, solo che voleva esternare le sue convinzioni sulla vaccinazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA