Chieti, passaggio della fascia da Di Primio al nuovo sindaco Diego Ferrara

Chieti, il passaggio della fascia da Di Primio al nuovo sindaco Diego Ferrara
di Alfredo D'Alessandro
2 Minuti di Lettura

E' stato l'uscente Umberto Di Primio a "vestirlo" della fascia tricolore, la stessa che fu di Francesco Ricci: ieri mattina Diego Ferrara è entrato pienamente nel ruolo ed è atteso già da una serie di adempimenti: come sindaco deve attivare il Coc (Centro operativo comunale) a fronte dell'aumento dei contagi da Covid 19), firmare l'ordinanza che chiude le scuole il 13 ottobre quando passerà il Giro d'Italia, dovrà portare in Consiglio comunale il Rendiconto (già approvato dall'ex Giunta con il parere positivo dei Revisori) , approvare il bilancio 2019 di Teateservizi, pensare al vertici del teatro Marrucino (decaduti con l'amministrazione Di Primio), entrare nell'assembla dei sindaci e nel comitato ristretto dei sindaci dell'Asl mentre il 12 ottobre ci sarà la verifica straordinaria o di cassa e l'incontro con i Revisori dei conti. Fin qui, questioni di ordinaria amministrazione. Ieri lunga riunione fra lo stesso Ferrara, Chiara Zappalorto, Paolo De Cesare, Manuel Pantalone, Luigi Febo e Serena Pompilio che hanno incontrato il dirigente dell'urbanistica Valeriano Mergiotti per i lavori di efficentamento energetico dello stadio Angelini e la project officer Imma Scognamiglio per il progetto europei, seguito da quest'ultima e illustrato da Fabrizio Di Stefano in campagna elettorale, per realizzare un centro di competenza culturale fra Palazzo Massangioli e l'ex cinema Eden.  Ferrara ha chiesto di vedere i documenti prima di pronunciarsi. Il vero nodo resta la formazione della Giunta: un doppio "no grazie" è arrivato da altrettante professioniste alla proposta di incarico come assessore al bilancio. A questo punto la Giunta potrebbe scendere a quota 8, risolvendo il problema delle quote rosa, mentre Ferrara terrà per sé la delicata delega all'urbanistica.

Venerdì 9 Ottobre 2020, 09:10 - Ultimo aggiornamento: 11:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA