Sola e malata, si getta dal balcone e muore a 87 anni sotto gli occhi dei passanti

Mercoledì 7 Ottobre 2020
Sola e malata, si getta dal balcone e muore a 87 anni

Più che un dramma una vera e propria tragedia della solitudine si è consumata, nella tarda mattinata di ieri, in via Roma, in pieno centro a Pescara. Davanti agli occhi di diversi passanti, è precipitata dal balcone della sua abitazione una anziana di 87 anni. Un gesto, stando ai primi accertamenti della polizia, subito intervenuta sul posto insieme alle squadre dei vigili del fuoco, volontario. Da quanto emerso, la donna viveva da tempo da sola e, a quanto pare, aveva dei problemi di salute. Acciacchi più che altro dovuti all’età.


Ieri, poco prima delle 14, è stata vista sul balcone in un atteggiamento che ha subito destato sospetti e fatto pensare che volesse compiere un atto estremo. Immediatamente quindi è stato lanciato l’allarme, ma quando i vigili del fuoco con le volanti sono arrivate sul posto non hanno neppure fatto in tempo a stendere il tendone che l’anziana è precipitata giù, facendo un volo di diversi metri. La porta della sua abitazione era fra l’altro chiusa chiave. Sul luogo della tragedia anche i sanitari del 118 che hanno tentato di soccorrerla e rianimarla, ma dopo pochissimo è morta, lasciando in tutti una profonda tristezza oltre all’impressione per la scena. Non avrebbe lasciato nulla, nessun biglietto. Stando a qualche vicino, ultimamente era un po’ confusa e di sicuro la solitudine in cui era immersa non l’ha aiutata, ma l’ha fatta sprofondare ancora di più in un profondo stato che depressione che l’ha portata alla morte. La salma è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Ultimo aggiornamento: 09:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA