Covid, muore a 53 anni Giampiero Palumbi, grande amico del cantante Piero Pelù

Covid, muore a 53 anni Giampiero Palumbi, grande amico del cantante Piero Pelù
di Tito Di Persio
2 Minuti di Lettura
Martedì 25 Gennaio 2022, 08:14 - Ultimo aggiornamento: 08:27

Ancora una giovane vittima del virus tra i non vaccinati: Giampiero Palumbi, 53 anni, di Roseto degli Abruzzi. In città è il secondo caso, dopo il 54enne dj Antonio, in sole 48 ore. Palumbi non aveva malattie pregresse, anzi era vegano, salutista e sportivo, in ottimo stato di salute. «La notizia ci ha letteralmente sconvolti. Questa è una vera tragedia», dice il cugino Francesco. E racconta che era ricoverato da 5 gennaio e da 15 era intubato nel reparto di rianimazione del Mazzini. Ma negli ultimi giorni i familiari dai medici avevano avuto notizie rassicuranti: «Sta migliorando, siamo ottimisti». Poi ieri alle 13 di ieri la drammatica telefonata dall'ospedale ai parenti: «Purtroppo Giampiero ha, avuto un'altra crisi e non l'ha superata. E' deceduto. Ci spiace».


Era molto conosciuto e la notizia della sua morte si è subito propagata in città. «Nel 1991 durante un viaggio in America con il Cts (Centro turistico studentesco) rivela Domenico, amico anche di viaggi - nella spiaggia di Venice beach a Los Angeles aveva conosciuto il cantante Piero Pelù, (allora agli esordi della sua carriera e frontman dei Litfiba, ndr). Tra loro due c'è stato dal primo istante un feeling particolare e sono diventati amici, uscivano spesso insieme».

Amicizia poi coltivata nel tempo riporta sempre l'amico tanto che il famoso cantante è stato delle volte a Roseto a casa sua e Giampiero a Firenze da lui. In più durante un tour per l'Italia con tappa al PalaMaggetti il cantautore toscano chiamò tra il pubblico Gianpiero facendo salire sul palco e gli dedicò la canzone Proibito». Giampiero lascia la moglie Roberta, una figlia e la mamma Adele. I funerali si terranno oggi alle 15 nella chiesa del Sacro Cuore a Roseto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA