Termini, trappola nomadi al colonnello
Accerchiato e derubato un ufficiale gdf

Martedì 29 Luglio 2014 di Michela Allegri

​Dopo un tentativo di furto andato male, hanno messo a segno un colpo quasi perfetto, scegliendo perÚ la vittima sbagliata. Perch√© il gruppo di rom, composto da tre uomini e due donne, specializzato nell'alleggerire le tasche di turisti e pendolari in attesa dell'autobus a piazza dei Cinquecento, di fronte allo scalo di Termini, ha preso di mira un colonnello della Finanza che, due sere fa, in borghese, rientrava alla stazione di comando.

La vittima, Antonio Nicola Quintavalle Cecere è stato accerchiato e derubato. Ma, grazie all'intervento dei carabinieri, che da ore tenevano d'occhio la banda di ladri, ha subito individuato i responsabili del crimine ed è rientrato in possesso di soldi e documenti. I cinque rom, invece, sono stati ammanettati e spediti in tribunale. Ieri, accusati di furto tentato e consumato, e difesi dall'avvocato Luca Guerra, sono stati processati per direttissima. Due di loro, solo poche settimane fa, erano già finiti sul banco degli imputati ma, nonostante la richiesta del pm, il giudice aveva deciso di non applicare la custodia cautelare in carcere e sottoporli invece al divieto di dimora nel comune di Roma. E questa volta il Tribunale ha lasciato almeno due dei cinque dietro le sbarre in attesa della prossima udienza, che si terrà giovedì. Altri componenti della gang, invece, hanno avuto una differente sorte processuale: dovranno presentarsi quotidianamente presso la polizia giudiziaria, il terzo è tornato in libertà.

IL BORSEGGIO

Per commettere il borseggio, gli imputati hanno atteso che un capannello di persone si ammassasse sotto una delle pensiline di piazza dei Cinquecento, in attesa dell'autobus H. Prima di sfilare il portafoglio dalle tasche del colonnello, due componenti della banda avevano già tentato di alleggerire un ragazzo, ma il colpo era fallito. Verso le 23,30, approfittando dell'arrivo del bus, la gang, al completo, era tornata all'attacco. Nel giro di qualche secondo il colonnello Quintavalle è stato accerchiato e, mentre uno dei rom lo spintonava leggermente fingendo di voler velocizzare la salita sul mezzo, un altro gli rubava il portafoglio e fuggiva via. Il finanziere, però, si è subito accorto di essere stato derubato e si è rivolto ai carabinieri che hanno individuato e arrestato i borseggiatori.

Ultimo aggiornamento: 30 Luglio, 00:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani