Botte e stupro a una 14enne nel parco. Resterà su una sedia a rotelle con il cervello di una bimba di 8 anni

Domenica 3 Agosto 2014 di Federica Macagnone
Luton
Armato con un coltello l'ha aggredita in un parco dopo le nove di sera colpendola selvaggiamente con una bottiglia, l'ha presa a calci ripetutamente e alla fine, dopo averla trascinata in un punto appartato, l'ha violentata. La ragazza è stata lasciata al buio in stato di totale incoscienza mentre il giovane faceva una telefonata invocando aiuto, simulando di essere stato vittima di un'aggressione. Ma la verità è venuta a galla. Lui, un 15enne definito "estremamente pericoloso" dalla polizia, è stato arrestato. Lei, una ragazzina di 14 anni che l'aggressore già conosceva, è sopravvissuta per miracolo ma resterà menomata per sempre: costretta su una sedia a rotelle e con lesioni tali da ridurre le capacità del suo cervello al livello di quelle di una bimba di otto anni.



L'aggressione è avvenuta il 19 gennaio a Luton, un piccolo centro a nord di Londra. Ora, dopo che il ragazzo si è dichiarato colpevole di stupro e lesioni personali gravi, è arrivata la sentenza. Secondo quanto dice un ispettore di polizia, dopo le indagini effettuate dagli investigatori il 15enne non aveva altra chance che confessare. Adesso, come prima cosa, dovrà restare per un minimo di sei anni e mezzo in un reparto per giovani delinquenti.



Il giudice Michael Kay ha detto: «Anche il magistrato più navigato può trovarsi ad affrontare vicende che hanno ancora la capacità di scioccare. Questo è uno di questi casi. Quello che mi sono trovato davanti è nauseante e ripugnante. Prevedo che il ragazzo trascorrerà in carcere molto più tempo di quanto non preveda la durata minima».



La ragazza era stata ricoverata all'ospedale Addenbrookes di Cambridge con ferite alla testa così gravi da non lasciare molte speranze sulla sua sopravvivenza. Dopo tre operazioni al cervello, ha recuperato, ma ora ha un'età mentale di otto anni e utilizza una sedia a rotelle. Ultimo aggiornamento: 5 Agosto, 10:46

LE VOCI DEL MESSAGGERO

FaceApp, i figli crescono e le mamme invecchiano

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma