Arabia Saudita, il marito la tradisce con la cameriera, lei mette in rete il video: ora rischia il carcere

Martedì 6 Ottobre 2015 di Giulia Aubry
Il fotogramma del video incriminato in cui si vede il marito baciare la donna di servizio
di Giulia Aubry

Sospettava da tempo che il marito la tradisse. Ma voleva prove certe. Così ha sistemato una telecamera nascosta in casa. E alla fine è riuscita a filmare l'uomo in atteggiamenti compromettenti con la loro domestica.



Una storia non certo originale. Ma se il paese in cui avviene è l'Arabia Saudita le conseguenze sono tutt'altro che scontate. La moglie tradita infatti rischia ora oltre un anno di prigione nelle carceri del paese, non certo note come tranquillo luogo di detenzione.

La donna, infatti, sentendosi ferita e umiliata ha deciso di diffondere le immagini del tradimento sui social, accompagnate da un commento lapidario ma efficace: "Il minimo della punizione per questo traditore è rendere pubblico quanto di scandaloso ha fatto".



Il tradimento "con la domestica" è un problema piuttosto diffuso nelle famiglie saudite e viene considerato un segno di decadenza morale. Un recente studio ha mostrato che il 54,3% delle donne di servizio in Arabia Saudita - la maggior parte delle quali provenienti dall'Asia o dall'Africa Orientale - vorrebbe sposare il marito della coppia che assiste per i lavori domestici. Una situazione esplosiva che però non ha aiutato la donna della nostra storia, che è stata accusata di aver diffuso immagini private a scopo di diffamazione. Un gesto che la legislazione saudita punisce in maniera molto pesante.

La storia ha rapidamente fatto il giro dei media arabi e del web. In meno di 12 ore il tweet, con video annesso caricato su Youtube, è stato re-twittato oltre 25.000 volte.



Ma anche il pubblico saudita del web si è diviso in due. Da una parte coloro che accusano la donna di aver "messo in piazza questioni private che dovevano essere risolte tra le mura domestiche e che potrebbero creare imbarazzo ai figli" e, dall'altra, chi invece considera la donna "un coraggioso esempio per altre donne". La blogger saudita Al Yawama - secondo quanto riportato da Gulf News - ha dedicato un post alla vicenda rivolgendosi alla donna con queste parole: "Hai fatto la cosa migliore perchè c'era un urgente bisogno di vendetta. E la tua vendetta è stata perfetta".



Il rischio per la donna tradita è di finire in prigione, e per lei non sarà facile uscire da una situazione tanto complessa. Ma il dibattito apertosi all'interno della comunità saudita è tutt'altro da sottovalutare, soprattutto per le ricadute che può avere su un paese che ha ancora molta strada da fare quando si parla di diritti delle donne. Ultimo aggiornamento: 8 Ottobre, 13:28

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma