Prostituta non vuol fare sesso a tre e i clienti tentano di violentarla, condannati

Martedì 9 Ottobre 2018 di Maria Letizia Riganelli
Il Tribunale di Viterbo
Prostituta si rifiuta di fare sesso con due clienti e loro provano a violentarla, condannati.

E’ finito con la reclusione in carcere il maldestro tentativo di costringere una ragazza romena a fare sesso a tre.
Il collegio del Tribunale di Viterbo ha condannato due ragazzi di origini rumene a un anno e due mesi.

Il 23 agosto di sette anni fa i due uomini erano di ritorno dal lavoro, sono entrambi operai edili, quando decisero di concedersi una serata bollente.

Al km 8 dell’Aurelia bis accostano e parlano con la ragazza che aspetta clienti. Ma la proposta non viene accolta. La donna spiega che con loro non vuole avere niente a che fare. I due iniziano a gridare a insultarla, finche non la prendono per i polsi. Lei però riesce a divincolarsi e corre via. Nella fuga lunga la strada regionale perde una scarpa. I carabinieri la trovano così, scalza e sconvolta. 

Poco dopo vengono fermati i due ragazzi e scatta la denuncia per tentata violenza sessuale in concorso.
Ieri la sentenza di condanna. Ma i due giovani sono già lontani. Hanno lasciato l’Italia anni fa e rintracciarli non sarà
semplice. Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre, 13:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma