Tana delle Tigri, saluti romani al rave di CasaPound: «E' abusivo»

EMBED
di Marco Pasqua

E' l'appuntamento annuale clou del popolo dei Fascisti del Terzo Millennio: quella Tana delle Tigri, giunta all'undicesima edizione, che ha visto sbarcare a Roma centinaia di militanti di estrema destra. Appuntamento in via degli Olimpionici, dove si sono esibite le band care a CasaPound: sette gruppi, dagli Zeta Zero Alfa (con il leader, Gianluca Iannone) agli HateForBreakfast. Tutte le esibizioni sono state accolte e accompagnate dai saluti romani dei camerati arrivati da tutta Italia. Anche l'anno scorso il rave chiamò a raccolta moltissimi estremisti di destra (qui il video).

Nei giorni scorsi, il Pd Lazio aveva chiesto di fermare il rave «nazista e fascista». «Vorremmo sapere se l'organizzazione di questo evento è al corrente che in quell'area è fatto divieto di fare concerti e attività affini, 
divieto reso attuale da una precisa determina dirigenziale del Comune di Roma. Il concerto va annullato e l'associazione promotrice sciolta per evidente apologia di fascismo», hanno dichiarato in una nota il vicesegretario del Pd Lazio, Enzo Foschi e il coordinatore del Forum Immigrazione del Pd, Marco Pacciotti.


LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dalla candeggina ai contagi: ecco le bufale su cani e gatti

di Marco Pasqua