Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Terremoto in Messico, gente in strada dopo la scossa di magnitudo 6,8

EMBED

La forte scossa di terremoto di 7,7 gradi Richter registrata nello Stato messicano di Michoacán il 19 settembre scorso è stata seguita, fino alle 2 locali di oggi (le 9 italiane) da 1.229 scosse di assestamento. Lo ha reso noto il Servizio sismologico nazionale (Ssn) del Messico. Le ultime due scosse, ha precisato il Ssn, sono avvenute all'1,16 (6,9 Richter) e all'1,50 (4,1 Richter).

Da parte sua via Twitter il presidente Andrés Manuel Lpez Obrador ha reso noto che la forte scossa odierna di 6,9 gradi Richter è stata avvertita in quattro Stati messicani (Michoacán, Colima, Jalisco, Guerrero) e nella caitale Città del Messico, senza che per il momento si segnalino danni gravi o vittime.