Covid, il virus arretra ma resistono 42 focolai

Covid, il virus arretra ma resistono 42 focolai
di Fabio Nucci
1 Minuto di Lettura
Sabato 16 Ottobre 2021, 07:58

PERUGIA La ritirata del virus è certificata negli indicatori della Cabina di regia tra i quali spicca un’incidenza per 100mila abitanti scesa a 18,7 mentre in giro per la regione “resistono” ancora 42 focolai. Un quadro confermato dall’ultimo bollettino regionale che con 28 nuovi contagi fissa a 23,1 la media mobile, con l’ultima settimana che ha visto certificare meno di 30 casi giornalieri.
Nell’ultima giornata c’è una lieve risalita nei degenti Covid, con due ingressi in Area medica (33 posti occupati) e uno in terapia intensiva (5 degenti). Nel monitoraggio Ministero-Iss, riferito al periodo 4-10 ottobre, gli indicatori ospedalieri erano scesi, rispettivamente, al 4,7 e 3,1 per cento, ampiamente sotto la soglia di guardia. Si registra invece una lieve risalita degli attualmente positivi, sei in più in due giorni, causa frenata delle guarigioni (ieri 24), trend fisiologico in una fase epidemica come la attuale. I focolai in ogni caso si stanno riducendo anche se al 10 ottobre ne figuravano ancora 42 attivi nella regione, indicatore che si accompagna a un’incidenza cumulativa pari a 18,7 casi per 100mila abitanti. In risalita Rt, passato da 0,87 a 0,92 a un livello compatibile con la bassa numerosità dei contagi: 467 quelli censiti nelle due settimane osservate, 88 dei quali (il 19%) non legati a catene epidemiche note. Per il 100% dei casi è accompagnato da indagine epidemica. Fermo al 3% infine il tasso di positività dei tamponi molecolari, escluso il “retesting”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA