Covid, scendono i ricoveri. Agenas: terapie intensive occupate al 13 per cento

Un reparto di Terapia intensiva
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 19 Gennaio 2022, 18:45 - Ultimo aggiornamento: 18:46

PERUGIA - Prosegue, anche in Umbria, il calo dei ricoverati Covid in ospedale: sono 214, tre in meno rispetto all'ultima giornata, dieci dei quali nelle terapie intensive, anche questo è un dato in discesa rispetto ai giorni precedenti. A certificare la tenuta del sistema ospedaliero anche i dati dell'agenzia Agenas in base ai quali la percentuale di occupazione delle terapie intensive in Italia risulta stabile al 18 per cento, con dati in calo in 6 regioni, tra cui l'Umbria (al 13 per cento) insieme a Calabria (17 per cento), Campania (12 per cento), Marche (23 per cento), Sardegna (13 per cento) e Toscana (23 per cento) e Umbria (13 per cento).

Purtroppo, però, anche in Umbria sale il numero delle vittime: sette nell'ultima giornata in base ai dati riportati nel sito della Regione Umbria. Sempre nell'ultimo giorno sono stati accertati 2.402 nuovi positivi, meno 0,78 per cento rispetto a martedì, e 3.038 guariti. Gli attualmente positivi scendono del 2,4 per cento e ora sono 26.008, 643 in meno. Stessa percentuale di calo anche per le persone in isolamento, ora 25.794. Sono stati analizzati 4.106 tamponi e 12.239 test antigenici, con un tasso di positività pari al 14,69 per cento (era 10,94 martedì).

© RIPRODUZIONE RISERVATA