Vincenzo Mollica: «Ho paura del buio che verrà, Camilleri mi ha insegnato a non vedere»

Giovedì 20 Febbraio 2020

In un'intervista rilasciata a Vanity Fair, Vincenzo Mollica confessa come sta vivendo la perdita della vista. Fa anche un bilancio della sua carriera e tra le tappe più importanti c'è senza dubbio, l'incontro con Andrea Camilleri. "E' stato Andrea Camilleri che mi ha insegnato a non vedere. - ricorda Mollica - Abbiamo vissuto contemporaneamente l’arrivo del glaucoma e ho imparato come dovevo comportarmi guardando, mi consenta il verbo, lui." E' proprio l'incontro con il 'papà' di Montalbano il momento della sua carriera lavorativa che lo rende più orgoglioso. Tornando al glaucoma, Vincenzo Mollica racconta che ha sperato che non si verificasse la perdita della vista, e che ciò che  lo spaventa di più è proprio quel buio che arriverà.

Leggi anche: >> MOLLICA PRONTO PER IL SUO FUNERALE: L'ULTIMO DESIDERIO SVELATO ALLA MOGLIE 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dalla candeggina ai contagi: ecco le bufale su cani e gatti

di Marco Pasqua