Thiscrush, l'ultimo social network che affonda l'autostima dei teenager

Venerdì 1 Settembre 2017
Allarme Thiscrush
Avete mai sentito parlare di ThisCrush? Voi probabilmente no, ma i vostri figli, nipoti, fratellini più piccoli quasi sicuramente sì. E lo usano tutti i giorni. Di cosa si tratta? E’ un’evoluzione di Sarahah, l’app saudita che permette di inviare e ricevere messaggi anonimi di cui si è molto parlato nelle scorse settimane.

Letteralmente ThisCrush significa “questa cotta”, perché l’obiettivo degli ideatori era quello di dare la possibilità di superare l’imbarazzo adolescenziale di fronte a un colpo di fulmine, a un innamoramento fugace. Ma come succede di frequente nel mondo del web il pericolo è dietro l’angolo, anzi, tra i tasti del computer: e così dai messaggi d’amore si è presto passati a offese e insulti, spesso a sfondo sessuale. Il tutto all’insaputa dei genitori.

Il funzionamento dell’applicazione è semplice: basta iscriversi - gratuitamente -  e collegare il proprio account a Instagram. A quel punto si sceglie un destinatario e gli si invia un messaggio anonimo. Che la maggior parte delle volte è violento o a sfondo sessuale.

Non ci sono numeri ufficiali, ma il fenomeno è presente e sta gettando i teenager in un vortice di offese e attacchi personali, rese facili dal funzionamento dell’app: le comunicazioni sono totalmente anonime e private, a meno che il destinatario non decida di pubblicarle. Un Truman Show dell’offesa, dove si può dire tutto, con l’obiettivo non dichiarato di distruggere gli altri utenti.

A denunciarlo è stato lo psicoterapeuta Luca Pisano, supervisore dell’osservatorio nazionale Cybercrime, che da qualche settimana sta usando il suo profilo Facebook per fare sensibilizzazione ai genitori: non vietate l’iscrizione, ma monitorate e parlatene apertamente, magari registrandovi anche voi e controllando l’attività dei vostri figli - suggerisce l’esperto.

E noi aggiungiamo un consiglio, usate le stesse armi: meglio condividere e far condividere le informazioni. Ultimo aggiornamento: 5 Settembre, 08:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma