Google assiste gli utenti sul loro stato di salute: un'app per "curarli" in videochat

Un medico davanti al monitor per una videochat con un paziente
di Alessio Caprodossi
2 Minuti di Lettura
Martedì 14 Ottobre 2014, 11:51 - Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre, 14:09

Assistere gli utenti in cerca di informazioni sul proprio stato di salute tramite esperti. Il nuovo servizio che Google sta testando è un ampliamento di Helpouts, lanciato circa un anno fa per risolvere in tempo reale via videochat problemi pratici e di vita quotidiana grazie all'intervento di personale qualificato, pagato a dovere per le dritte condivise.

Dalle pratiche casalinghe alla telemedicina il passo è breve specie perché, essendo alla costante ricerca di nuovi ambiti dove allungare i propri tentacoli, Big G guarda con attenzione al settore medico, nuovo campo d'azione dei colossi hi-tech (da Apple a Samsung, passando per Microsoft, hanno tutte iniziato a lanciare servizi in tal senso).

Oltre ad ampliare le funzioni di Helpouts, la novità sostanziale è che il contatto con i professionisti avverrà in maniera più veloce; non ci sarà più bisogno di passare forzatamente per le relative pagine di Google+ perché i link per raggiungere i consulenti saranno mostrati insieme agli indirizzi suggeriti durante le comuni ricerche su Google. Il primo passo prevede, appunto, l'opportunità di richiedere un consulto medico in base ai sintomi accusati con l'obiettivo di sveltire le pratiche più semplici per alleggerire così il consueto affollamento delle sale di attesa.

Pur se non è stato ancora ufficializzato nulla, i test di Big G sono stati svelati da un utente su Reddit, confermate da un portavoce di Mountain View che però non ha aggiunto altri dettagli se non che l'intento ricercato è garantire le informazioni più utili da non confondere però con una diagnosi.