Formula 1, Vettel: «La mia missione è vincere con la Ferrari»

Giovedì 6 Giugno 2019
Nessun pensiero di mollare il Circus, anzi la voglia di fare qualcosa di grande con la Ferrari. Sebastian Vettel smentisce le voci di un suo ritiro e si rilancia in vista del Gp del Canada, nuovo appuntamento con il mondiale di Formula 1 in cui le Rosse sono chiamate a dare una svolta. «Non ho mai detto che voglio ritirarmi. Credo di poter smettere quando voglio e allo stesso tempo il team può cacciarmi quando vuole, ma io sono molto contento della mia squadra e loro di me. Ho una missione, vincere con la Ferrari e questa è l'unica cosa che conta per me». La stagione è tutta da raddrizzare però. «Abbiamo una buona comprensione della macchina, delle buone idee ma non abbiamo ancora trovato una soluzione - ammette il pilota tedesco -. Sulla carta questa pista dovrebbe essere più promettente e simile al Bahrain. L'inizio di stagione non è stato quello che volevamo - ammette il pilota tedesco -, ma siamo riusciti a portare a casa punti preziosi. Le prossime gare saranno cruciali per noi per cercare di tornare davanti e dare filo da torcere alla Mercedes. Una volta che riusciremo a fare questo con costanza allora potremo guardare avanti con molto ottimismo. È chiaro che siamo dietro e c'è un margine piuttosto grande tra Mercedes e gli altri team, noi compresi. Dobbiamo colmare quel divario e metterci davanti a loro altrimenti sarà difficile dare una svolta alla situazione. Più realista di così non posso essere». «Credo che noi abbiamo sempre battuto almeno una Red Bull conclude Vettel -, quindi è una battaglia molto ravvicinata tra Ferrari e loro. Dipende dal circuito, ma non è questo il nostro obiettivo. Noi vogliamo battere la Mercedes che attualmente è la squadra che detta il passo. Lottiamo per arrivare primi e non per il terzo posto». Ultimo aggiornamento: 7 Giugno, 10:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

I lucchetti di Ponte Milvio si aprono con le chiavi di Villa Pamphili

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma