L'Italia supera la Georgia 6-0: quinta vittoria consecutiva nelle qualificazioni all'Europeo

Venerdì 8 Novembre 2019 di gi
Non c’è stata partita al “Ciro Vigorito” di Benevento. L’Italia ha battuto 6-0 la Georgia dimostrando di avere imparato dagli errori del passato: mai sottovalutare un avversario anche se tecnicamente e tatticamente non è ancora all’altezza. L’approccio delle azzurre è stato perfetto stasera. Una squadra che ha messo le cose in chiaro dall’inizio e, per questo, è stata premiata sbloccando immediatamente una partita che poi è andata in discesa. Primo centro in azzurro per Elena Linari che ha voluto dedicare il gol “alla mia ragazza che mi sta guardando e, visto che sono molto legata a Firenze, anche a Davide Astori che, da quando non c’è, manca tanto al calcio italiano” ha dichiarato il difensore dell’Atletico Madrid.

LA CHIAVE TATTICA
Milena Bertolini ha puntato nuovamente sul 4-3-1-2 con Giugliano alle spalle di Girelli e di Sabatino. Uno schieramento che permette alla centrocampista della Roma di mettere in mostra tutta la propria classe. Non ha segnato, e ci ha provato tantissimo soprattutto nel secondo tempo, ma questa volta la fortuna non l’ha assistita. Lo schieramento scelto dal Ct azzurro comunque comincia a dare spunti importanti. Soprattutto perché Bartoli da una parte e Guagni dall’altra hanno lo spazio per arrivare in fondo e mettere palloni interessanti in mezzo. A sbloccare il match ci ha pensato Linari con un colpo di testa quando sul cronometro correva il decimo minuto. Poi è stata proprio Guagni a siglare immediatamente il raddoppio sfruttando l’assist di Sabatino, prima del 3-0 della solita Girelli che raggiunge 37 reti in 71 presenze con la maglia azzurra. Nel finale del primo tempo la doppietta di Sabatino ha chiuso definitivamente l’incontro. Bellissimo il secondo gol dell’attaccante del Sassuolo con un colpo di tacco alla “Ibrahimovic”.

ROSUCCI PER IL 6-0
A inizio ripresa Martina Rosucci ha sfruttato una palla vagante in area di rigore per siglare la rete che ha fissato il risultato. L’Italia ha però continuano a spingere sull’acceleratore. Ma la troppa frenesia negli ultimi sedici metri non ha permesso di implementare il vantaggio. Ci hanno provato Giugliano, Girelli, Galli e anche la debuttante Debora Salvatori Rinaldi con una splendida rovesciata: la palla s’è spenta di pochissimo a lato. Sarebbe stato un gol meraviglioso.

BERTOLINI:”SIAMO STATE BRAVE”.
Ai microfoni Rai Milena Bertolini ha elogiato il gruppo:”Bell’approccio e bella prestazione. Abbiamo fatto una buona partita con la giusta intensità. All’andata abbiamo avuto delle difficoltà e oggi siamo state brave a sbloccarla subito così da poter giocare con maggiore tranquillità. C’è stato un buon palleggio è una buona velocità di manovra. Questa è la stata da percorrere”. Martedì appuntamento a Castel di Sangro contro Malta. Saranno da valutare nei prossimi giorni le condizioni di Gama e Guagni. La prima è uscita a metà primo tempo per un fastidio al polpaccio, mentre il difensore della Fiorentina ha preso un colpo al ginocchio che l’ha costretta ad abbandonare il campo con l’aiuto dei sanitari.
Ultimo aggiornamento: 19:57


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma