Vuelta, Dennis vince la crono, Yates conserva la maglia rossa

Martedì 11 Settembre 2018 di Francesca Monzone
Rohan Dennis ha confermato alla Vuelta di essere tra i migliori al mondo nelle cronometro. L’australiano della BMC  ha difatti vinto la crono individuale di 32 chilometri da Santillana del Mar a Torrelavega, tappa numero 16 del giro spagnolo, mentre Simon Yates continuata la sua scalata: la maglia rossa è sempre sua e oggi  ha guadagnato secondi importanti sui suoi avversari. Sarà quindi il britannico della Mitchelton-Schott a giocarsi la vittoria finale contro Valverde, Kruijswijk che ora è terzo con Quintana che è sceso dal podio.
E’ stato bravo nella prova contro il tempo anche lo spagnolo Mas che in classifica è quinto davanti ad Angel Lopez che invece ha avuto una giornata negativa.

Altro livello quello di Dennis, il corridore della BMC che dopo aver vinto la crono iniziale e questo successo, punta direttamente alla prova iridata di fine mese in Austria e per questo lascia la Vuelta adesso che la corsa si dirige verso i Pirenei. Il suo tempo è stato di 37’57”; lo ha seguito il compagno di squadra Rosskopf a 50” e lo spagnolo della Sky, Castrovieijo, è arrivato al traguardo con lo stesso tempo. Kruijswijk e Kwiatkowski hanno chiuso la loro fatica a 51”: mentre il polacco è fuori classifica, il lussemburghese dopo questo risultato può sperare di rimanere sul podio fino a Madrid. La maglia rossa Yates ha corso bene: non solo ha limitato i danni ma ha guadagnato 7” su Valverde - ora tra i due ci sono 33” di distacco - mentre il distacco da Kruijswijk è di 52 secondi. Male i colombiani, con Quintana che ha tagliato il traguardo con un gap di 2’10” e Lopez che ha chiuso a 2’19”. Per questi due corridori le cronometro sono sempre state complicate.

Domani tappa molto interessante. Si correrà la frazione numero 17 e ci sono157 chilometri da Getxo a Balcon Bizkaia. I corridori affronteranno ben 6 GPM con alcuni che faranno veramente male alle gambe. Il finale è sull’Alto del Balcon Bixkaia, con pendenze che arriveranno fino al 18%.  La tappa potrebbe vedere l’acuto di Nibali che spesso in queste situazioni riesce ad esaltarsi.

Ordine d’arrivo
1. Rohan Dennis (Aus) BMC, in 37’57”
2. Joey Rosskopf (USA) BMC, a 50”
3. Jonathan Castroviejo (Esp) Team Sky,  50”
4. Steven Kruijswijk (Ned) LottoNL-Jumbo,  51”
5. Michal Kwiatkowski (Pol) Sky, 51”
6. Enric Nas (Esp) Quick-Step Floor, 1’03”
7. Nelson Oliviera (Por), 1’05”
8. Laurens De Plus (Bel),  1’07”
9. Simon Geschke (Ger) Sunweb, 1’10”
10. Kasper Asgreen (Dnk) Quick-Step,  1’10”

Classifica generale
1. Simon Yates (Gbr) Mitchelton-Scott, in 64h52’58”
2. Alejandro Valverde (Esp) Movistar, 33”
3. Steven Kruijswijk (Ned) LottoNL-Jumbo,  52”
4. Nairo Quintana (Col) Movistar, 1’15”
5. Enric Mas, (Esp) Quick-Step Floors, 1’30”
6. Miguel Angel Lopez (Col) Astana Pro Team, 1’34”
7. Thibaut Pinot (Fra) Groupama-FDJ, 2’53”
8. Ion Izagirre (Esp) Bahrain-Merida, 3’04”
9. Rigoberto Uran (Col) EF Education First-Drapac, 3’15”
10. Tony Gallopin (Fra) AG2R La Mondiale, 4’43
Ultimo aggiornamento: 19:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA