MILANO

MilanoTornaInCampo, al via la raccolta fondi di Fondazione Mediolanum Onlus

Martedì 30 Giugno 2020 di Salvatore Riggio
MilanoTornaInCampo, al via la raccolta fondi di Fondazione Mediolanum Onlus
Fondazione Mediolanum Onlus ha accolto l’appello di Filippo Solibello, il conduttore di Caterpillar AM, su RAI Radio2, di sostenere il progetto “MilanoTornaInCampo” per aiutare gli impianti e le associazioni sportive di Milano a riaprire quando sarà possibile farlo in sicurezza, e permettere a tanti ragazzi di tornare a praticare lo sport di base. Lo stop forzato causato dalla pandemia – che nel mondo ha contagiato più di 10 milioni di persone – ha portato decine di piccole società sportive a versare ora in difficili condizioni economiche mettendo a rischio le ripartenze di settembre.

IL PROGETTO
“MilanoTornaInCampo” nasce durante la pandemia come progetto artistico-sociale realizzato per raccogliere fondi da destinare alla ripartenza dello sport di base nella città di Milano. Filippo Solibello con un piccolo drone ha scattato centinaia di foto dei campi sportivi chiusi per il lockdown e ora quelle foto sono disponibili con una donazione su Rete del Dono. Fondazione Mediolanum Onlus raddoppierà i primi 10milan euro raccolti per consentire a sempre più bambini di tornare in campo. «Durante la pandemia – dichiara Filippo Solibello – ho deciso di fotografare i campi deserti, perché ci rimanesse il ricordo di quello che stava succedendo, perché non accada mai più, perché quei campi, bellissimi, tornino presto a essere popolati dalle voci, dalle grida, dalla forza e dall’allegria dei piccoli e grandi sportivi». Con i fondi raccolti verranno acquistati palloni, palline e materiali sportivi da destinare alle associazioni sportive e a MilanoSport, la società del Comune di Milano che gestisce le strutture sportive pubbliche. «Contribuire a far ripartire la pratica dello sport di base – sostiene Sara Doris, Presidente di Fondazione Mediolanum Onlus – è un dovere prima di tutto sociale per me e per la Fondazione che rappresento. In questi mesi le famiglie si sono fatte carico anche dell’educazione sportiva, ma la gioia e la passione che respiro sui campi di calcio, di tennis, di basket, di rugby è un patrimonio che deve tornare a vivere e ringrazio Filippo Solibello per averci coinvolto nel progetto e il Comune di Milano che permetterà ai ragazzi di tornare in campo in sicurezza». © RIPRODUZIONE RISERVATA