Festival delle Cerase, da Giallini a Santamaria: parata di vip

Martedì 7 Giugno 2016 di Morena Izzo

Una pioggia di stelle del cinema ha illuminato la notte del centro storico di Monterotondo. Parterre de roi nel cortile di Palazzo Orsini per la serata di premiazione del Festival delle Cerase, che ha visto trionfare come miglior film Non essere cattivo di Claudio Caligari. A ritirare la ciliegia d'oro il produttore Simone Isola per Kimerafilm, insieme a Valerio Mastandrea, che ha emozionato il pubblico con il suo ricordo del regista scomparso lo scorso anno, raccontando una storia d'amicizia e d'amore per il cinema. Riflettori puntati su Claudio Santamaria, che ha vinto come miglior attore per il film Lo chiamavano Jeeg Robot. Miglior regista Claudio Cupellini per la pellicola Alaska. La ciliegia d'oro alla miglior attrice l'ha ricevuta Monica Guerritore, accompagnata dal marito Roberto Zaccaria. Capelli biondi raccolti, tubino nero, Guerritore ha esortato attori e registi a combattere per realizzare i propri sogni. La kermesse cinematografica più piccola del mondo, ideata da Silvio Luttazi e diretta dal critico Franco Montini, quest'anno è stata dedicata ad Ettore Scola, più volte premiato nel corso delle precedenti edizioni. Sul palco con loro a presentare la serata, Daniela Miniucchi.Film rivelazione ex aequo con Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti è Un posto sicuro di Francesco Ghiaccio. Acclamato dal pubblico, Marco D'Amore, l'immortale boss di Gomorra, Ciro, insieme alla fidanzata Daniela.

 

Tra i premiati anche Alessandro Borghi attore rivelazione in Suburra. Tante richieste di selfie per lui e Marco Giallini, che è salito sul palco insieme ad Edoardo Leo, a Valerio Mastandrea, Anna Foglietta e Giuseppe Battiston, per ritirare il premio speciale assegnato dalla giuria al cast di Perfetti sconosciuti. Un film che ha fatto incetta di ciliegie d'oro con il riconoscimento per la miglior sceneggiatura. A ritirare il premio il regista Paolo Genovese, con Paolo Costella e Paola Mannini. Fasciata in un lungo abito da sera, l'attrice rivelazione di Lo chiamavano Jeeg Robot, Ilenia Pastorelli, ha incantato il pubblico con il suo fascino. Miglior colonna sonora è quella realizzata da Ennio Morricone per il film La corrispondenza. Tre cesti di ciliegie sono state inviate da Luttazi nella serata a Stefania Sandrelli, per il suo settantesimo compleanno e per i suoi 55 anni di carriera. Un ringraziamento per il suo sostegno e per l'attenzione che in queste XXXI edizioni la grande artista ha sempre riservato al Festival delle Cerase, di cui è stata anche madrina. Gran finale goloso: tutti a cena nel cuore del centro storico di Monterotondo con tavoli che erano un trionfo di ciliegie e di olio della Sabina.

Ultimo aggiornamento: 15:29

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze con i figli: ostaggi della trap in auto e pure delle dritte degli youtuber

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma